Login   Tu sei in: tecnopolo


La rete regionale


logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

logo piattaforma

 

logo piattaforma
Piattaforma Agroalimentare

logo piattaforma
Piattaforma ENA

logo piattaforma
Piattaforma ICT e DESIGN


logo piattaforma
Piattaforma MECCANICA e MATERIALI


 

RICERCA AVANZATA... Indica i tuoi criteri di ricerca per selezionare le schede da visualizzare

Click qui per aprire e chiudere pannello di ricerca avanzata


Questa è una vista estesa, per vedere meno dettagli premere il tasto

15 Found



  Laboratorio  Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA) (4 record; click qui per nascondere/visualizzare)

(Page top) (Zoom) HPC-LAB
Denominazione completa Unità Operativa High Performance Computing
Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Descrizione dipartimento

Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Responsabile unita Simonetta Pagnutti
Descrizione unita

Applicazioni in campo HPC-Big Data di interesse dell’industria e della Pubblica Amministrazione.


L’Unità Operativa HPC-Lab si propone di mettere a disposizione le competenze tecnico-scientifiche maturate in ambito di ricerca nel campo della modellistica e dell’ICT e le infrastrutture di calcolo ad alte prestazioni, archiviazione dati massiva e networking dell’ENEA, finalizzandole ad applicazioni in campo HPC-Big Data di interesse dell’industria e della Pubblica Amministrazione.



  • Simulazioni fisico-matematiche di sistemi complessi con tecniche deterministiche e stocastiche. Comportamento su grande scala di modelli ad agenti caratterizzati da dinamiche non lineari su reti complesse con varie finalità (studio di meccanismi di universalità in ambito socio-economico, diffusione di opinioni, di innovazioni tecnologiche, sviluppo di linguaggi condivisi, cambiamenti comportamentali, ecc.

  • Piattaforme per il networking e la collaborazione, in particolare nell’ambito della ricerca, finalizzate anche alla condivisione di codici, gestione di report e documentazione e data-processing.

  • Sviluppo di applicazioni web per la raccolta, il trattamento e la gestione di dati (applicazioni negli ambiti del risparmio energetico, conservazione dei beni culturali, trattamento di dati oceanografici e per l’Internet Of Things). Sviluppo di piattaforme di virtualizzazione per la gestione di dati distribuiti geograficamente e delocalizzazione degli applicativi

  • Piattaforma integrata in ambiente High Performance per la scansione, digitalizzazione e visualizzazione dei modelli 3D e dei dati scientifici in modalità semi immersiva (3D Virtual Reality) e da remoto (Remote 3D).

Attivita

Le attività di HPC-Lab:



  1. Simulazioni fisico-matematiche di sistemi complessi con tecniche deterministiche e stocastiche. Comportamento su grande scala di modelli ad agenti caratterizzati da dinamiche non lineari su reti complesse con varie finalità (studio di meccanismi di universalità in ambito socio-economico, diffusione di opinioni, di innovazioni tecnologiche, sviluppo di linguaggi condivisi, cambiamenti comportamentali, ecc.)

  2. Piattaforme per il networking e la collaborazione, in particolare nell’ambito della ricerca, finalizzate anche alla condivisione di codici, gestione di report e documentazione e data-processing.

  3. Sviluppo di applicazioni web per la raccolta, il trattamento e la gestione di dati (applicazioni negli ambiti del risparmio energetico, conservazione dei beni culturali, trattamento di dati oceanografici e per l’Internet Of Things). Sviluppo di piattaforme di virtualizzazione per la gestione di dati distribuiti geograficamente e delocalizzazione degli applicativi

  4. Piattaforma integrata in ambiente High Performance per la scansione, digitalizzazione e visualizzazione dei modelli 3D e dei dati scientifici in modalità semi immersiva (3D Virtual Reality) e da remoto (Remote 3D).

Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Strumentazione

Laser Scanner 3D

Sistema laser scanner per il rilievo e la digitalizzazione 3D con tecnologia a tempo di volo (TOF) in ambito 'terrestre' per edifici, aree urbane e archeologiche e di oggetti di media/grandi dimensioni. L’accuratezza dello strumento nel singolo punto nel range di acquisizione da 1mt. – 50mt. è di 6mm in XY, 4mm nella Z e 60micro-radianti sugli angoli orizzontali/verticali. Acquisizione fino a circa 300mt. Di distanza. Il campo visivo è di 360° orizzontale e 270° verticale con l’acquisizione anche delle foto con una risoluzione di 1Mp. mappate sulla nuvola di punti.
Indirizzo: Laboratorio HPC-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. Pal.F Stanza 101
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio

*Scanner 3D ad altissima risoluzione con tecnologia a luce strutturata

Scanner 3D con CCD da 5Mp. con ottica intercambiabile per risoluzioni variabili di oggetti medio/piccoli. Il sistema attuale ha un’ottica con area di scansione per singolo 'shot' di 240mm X 200mm X 150mm e una risoluzione di 100micron in XY e 5micron in Z. l’accuratezza è di +- 26micron. Il colore acquisito dalla camera viene mappato sulla mesh prodotta. I tempi di scansione di un singolo 'shot' sono nell’ordine di alcuni secondi.
Indirizzo: Laboratorio HPC-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. Pal.F Stanza 101
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio

*Workstation per la post-elaborazione dei dati 3D

Workstation doppia CPU, 24GB di RAM, scheda grafica NVIDIA FX5800 con Windows 7 Professional a 64 bit per la post-elaborazione dei dati di scansione 3D, modellazione e analisi dati.
Indirizzo: Laboratorio HPC-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. Pal.F Stanza 101
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio

*Sistema semi-immersivo 3D stereoscopico ENEA-Idesk

Sistema di proiezione stereoscopico retroproiettato da 100pollici con tecnologia stereo passivo integrato con un convertitore attivo/passivo per gli applicativi che utilizzano lo stereo attivo (shutter glasses). Workstation per il controllo e l’esecuzione degli applicativi necessari per la visualizzazione ed interazione con i dati 3D e proiettati sullo schermo stereoscopico.
Indirizzo: Laboratorio HPC-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. Pal.F Stanza 101
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio

Servizi

Le risorse del laboratorio sono disponibili alle aziende e alle software house che forniscono loro le soluzioni per servizi di consulenza e supporto quali:



  • Scansione laser 3D per l’acquisizione di dati geometrici su grande scala di edifici, impianti o aree archeologiche per la restituzione digitale 2D e 3D.

  • Scansione in alta risoluzione e di precisione per l’acquisizione di oggetti di dimensioni ridotte in alta risoluzione per attività diagnostiche, di reverse engineering ricostruzione tridimensionale e acquisizione della texture superficiale dell’oggetto integrata con sistemi di visualizzazione remota in HPC.

  • Esecuzione codici di calcolo su elaboratori paralleli ad alte prestazioni.

Studio

Tesi di Laurea o dottorato



  • Sviluppo ed applicazione di metodi numerici per la parallelizzazione di codici Monte Carlo Cinetici con particolare riguardo allo studio della diffusione di difetti in leghe metalliche speciali.

  • Sviluppo in ambiente web di un Virtual Research Environment a supporto di una comunità scientifica geograficamente distribuita


Percorso Alternanza scuola-lavoro



  • Tecnologie web per l’Internet of Things.
    Lo stage ha lo scopo di illustrare le principali tecnologie web necessarie per creare una Rich Internet Application (RIA) dedicata in particolare all'Internet delle Cose. Oltre alle ore di "lezione frontale" è prevista la progettazione e implementazione di una semplice applicazione web.

Reti

EERA (European Energy Research Alliance) nata come alleanza tra alcuni enti di ricerca europei, tra cui l’ENEA, è oggi uno dei pilastri dello Strategic Energy Technology Plan (SET Plan), il piano europeo che si propone di accelerare lo sviluppo e il trasferimento di nuove soluzioni  nel campo energetico verso il mercato. Oggi riunisce 150 organizzazioni di ricerca impegnate a rafforzare, espandere e ottimizzare le capacità di ricerca energetica dell’UE. La sua gestione è affidata un comitato esecutivo di 15 membri, in rappresentanza di altrettanti enti di ricerca europei, tra cui ENEA.

Siti WEB correlati
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
3.6 HPC-Big Data Calcolo ad alte prestazioni - big data
3.6.1 Simulazione sistemi complessi
3.6.1.1 Parallelizzazione
3.6.1.2 parallelizzazione di codici parallelizzazione di codici, Paralled Discret Event Simulation (PDES)
3.6.1.3 fisica statistica per lo studio di dinamiche sociali
3.6.2 trattamento dati
3.6.2.1 data management
3.6.2.2 data analytics
3.6.2.3 data visualizzazione

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
INSPYRE INSPYRE si concentrerà sull'indagine sul combustibile MOX per supportare lo svil(...) http://www.eera-jpnm.eu/inspyre 31/08/2021
M4F L'obiettivo principale del progetto M4F è quello di riunire comunità di material(...) http://www.h2020-m4f.eu 31/08/2021
SUPER Il progetto SUPER ha come obiettivi la realizzazione di un’infrastruttura digita(...) 18/06/2021
GEMMA L'obiettivo generale del Progetto GEMMA è qualificare e codificare i materiali s(...) http://www.eera-jpnm.eu/gemma 31/05/2021
NEXTOWER Le torri solari sono sistemi CSP ad aria atmosferica, la migliore opzione a brev(...) http://www.h2020-nextower.eu 31/12/2020


(Page top) (Zoom) LITE3R
Denominazione completa Laboratorio industriale tecnologie energetiche ENEA Emilia-Romagna
Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Descrizione dipartimento

Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Responsabile unita Nigliaccio Giuseppe
Descrizione unita

Nuove tecnologie per la riduzione dei consumi energetici, ottimizzazione dei processi produttivi, l’analisi e l’utilizzo di nuovi combustibili, e di biocombustibili, e sistemi per la mobilità sostenibile.



LITE3R è un laboratorio, attivato dal Dipartimento di Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili dell’ENEA, con l'obiettivo di fornire assistenza sugli aspetti che riguardano l’applicazione di nuove tecnologie per la riduzione dei consumi energetici, ottimizzazione dei processi produttivi, l’analisi e l’utilizzo di nuovi combustibili, e di biocombustibili, e lo sviluppo di sistemi per la mobilità sostenibile.



Il laboratorio collabora con le associazioni di categoria per la realizzazione di interventi specifici su settori di interesse, valutando sia tecnologie di mercato, sia elaborando soluzioni custom specifiche per il processo. Integra gli aspetti di analisi ed utilizzo dei dati per l’ottimizzazione energetica e produttiva, specifica del settore industriale. Elabora strumenti software di supporto decisionale alle imprese e ne cura anche analisi economica dell’investimento. Analizza processi innovativi per la produzione di biocombustibili a ridotto impatto ambientale e loro applicazioni sia in ambito veicolare che stazionario.

Attivita

Le attività di LITE3R riguardano lo sviluppo tecnologie per la riduzione dei consumi energetici, ottimizzazione dei processi produttivi, l’analisi e l’utilizzo di nuovi combustibili, e di biocombustibili, e sistemi per la mobilità sostenibile.



Le aree principali sono:


  • Biocombustibili e combustibili innovativi.

    Sono stati sviluppati progetti di ricerca di base ed applicata su tematiche sui biocombustibili ed combustibili innovativi che interessano la produzione, l’accumulo, anche tramite diversificazione del vettore energetico (ad esempio sistemi Power to Gas) ed il sector coupling.
  • Servizio per industrie e PA.

    Tecnologie energetiche di distretto e comunità, sistemi di supporto alle decisioni, analisi energetico-economiche sulla realizzazione di interventi al fine di ridurre i consumi energetici.
  • Mobilità sostenibile.

    Attività di analisi ed impiego di combustibili innovativi in ambito veicolare.


Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Servizi

  • Processi innovativi per la produzione di nuovi combustibili attraverso processi biologici e termochimici
  • Sistemi di produzione di idrogeno a bassa temperatura ed in pressione.
  • Sistemi power to gas.
  • Analisi energetiche in ambito industriale.
  • Implementazione di sistemi di supporto alle decisioni.

Studio

Opportunità di tirocini e tesi di laurea.

Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
1.1 Fonti energetiche rinnovabili Fonti energetiche rinnovabili
1.1.1 Energia da Biomasse Energia da biomasse
1.1.4 Progettazione, gestione e test impianti energetici Progettazione, gestione e test impianti energetici da fonti rinnovabili
1.4 Usi dell'energia nell'industria Usi dell'energia nell'industria
1.5 Idrogeno Idrogeno come vettore energetico
1.8 Mobilità sostenibile
3.4 Smart city Smart city
3.4.1 Smart Home and Building L’idea è quella di favorire una transizione verso la smart cities realizzando una serie di nodi aggregatori nell’uso delle innovazioni tecnologiche al fine di rendere possibile una transizione per punti. Uno specifico percorso di ricerca è stato attivato
3.4.2 Smart city and community Vivacità nelle economie in cambiamento: le città sono motori della crescita economica e dei luoghi dove emergono le innovazioni. Eppure alcune città hanno un successo economico maggiore di altre. In tutta Europa troviamo città con una rapida crescita econ
3.4.5 Smart city platform Accessibilità e connettività: competitività economica delle città e qualità dei cittadini della vita nelle aree urbane sono direttamente influenzati dall'accessibilità di servizi e servizi urbani all'interno e all'esterno delle città, oltre che dalla conn

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
GECO La Comunità Energetica Verde (GECO) è un progetto pilota che si incentrerà sul d(...) https://www.gecocommunity.it 31/08/2022
SELF-USER Il progetto Self User si propone di sperimentare la direttiva del Clean Energy P(...) https://www.selfuser.it/ 31/12/2021
ENERGYNIUS Il progetto intende delineare e realizzare modelli di sviluppo che mettano le En(...) https://www.energynius.it/ 22/07/2021
E-CO2 Progetto 'E-CO2 – Produzione ed utilizzo nei cicli industriali di combustibili s(...) https://e-co2.it/ 16/07/2021
+GAS Il progetto propone un sistema di accumulo energetico per convertire i picchi di(...) 31/12/2018
REEF 2W https://www.interreg-central.eu/Content.Node/REEF-2W.html 31/05/2018
SET SET è un Promotion & Dissemination Project coordinato da EURATEX per l’ottimizza(...) http://www.em2m.enea.it 30/09/2016
SESEC Progetto per l’efficienza energetica nell’industria Europea della confezione: au(...) https://em2m.eu/ 21/09/2014
ARTISAN ARTISAN propone un modello di servizi IT e strumenti prototipali per ottenere un(...) http://www.artisan-project.eu 30/04/2014


(Page top) (Zoom) PROTO-LAB
Denominazione completa Unità Operativa PROTO-LAB per la prototipazione rapida e l’ingegneria inversa
Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Descrizione dipartimento

Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Responsabile unita Sergio Petronilli
Descrizione unita

Metodologie di progettazione in ambito cad/cam e nuove tecniche di produzione.

PROTO-LAB è un centro dimostratore, attivato dall'Unità di Agenzia per lo Sviluppo sostenibile dell'ENEA, nell'ambito delle sue attività di trasferimento tecnologico, con l'obiettivo di fornire assistenza alle imprese per verificare l'efficacia nell'utilizzo della Prototipazione Rapida (PR) e dell'Ingegneria Inversa (RE, Reverse Engineering) sia nella fase di progettazione del prodotto che in quella di processo.

Il laboratorio collabora con l'APRI (Associazione di Prototipazione Rapida Italiana) e con la rete dei centri servizio che svolgono attività di assistenza alle imprese in uno specifico settore industriale. In questo quadro è possibile intervenire in settori molto diversificati tra di loro, come il meccanico, biomedicale, orafo e nella conservazione dei beni artistici e culturali. Le tecnologie per il time to market L'innovazione di prodotto e la riduzione del "time to market" sono tra i fattori sui cui si gioca la competitività delle piccole e medie imprese manifatturiere. L'introduzione nel mercato di nuovi prodotti sempre più concorrenziali ed in tempi ridotti impone l'adozione di una serie di metodologie (TCT, Time Compression Technologies), la cui integrazione consente di ottenere significative riduzioni dei tempi di ideazione, progettazione ed ingegnerizzazione dei prodotti.

Tra gli strumenti a supporto delle imprese per affrontare e vincere queste sfide, rientrano tecnologie innovative come la Prototipazione Rapida (PR) e l'Ingegneria Inversa (RE). La loro introduzione all'interno del sistema produttivo aziendale si traduce essenzialmente in:

  • riduzione dei tempi e dei costi di progettazione
  • miglioramento della qualità ed aumento dell'efficienza
  • facilità a seguire gli andamenti del mercato

Obiettivo di proto-lab e’ quello di supportare le pmi nell’adozione delle tecnologie cad/cam finalizzate alla riduzione del time to market e all’innovazione di prodotto e di processo:

  • Sviluppo di metodologie per l’integrazione della modellazione CAD 3D con i sistemi di produzione automatica di prototipazione rapida e 'rapid manufacturing'
  • Sviluppo di metodologie per la progettazione CAD 3D di modelli ad alto contenuto di design mediante l’utilizzo integrato della modellazione NURBS e SDS (SubDivisionSurface) per il Made in Italy
  • Definizione degli ambiti applicativi della modellazione generativa e sua integrazione con i sistemi di progettazione 3D per applicazioni di tipo 'visual programming', per la traduzione di funzioni matematiche complesse in modelli tridimensionali difficilmente realizzabili con i normali strumenti CAD.
  • Definizione di 'best practices' in collaborazione con PMI e laboratori artigiani finalizzate alla sperimentazione delle attività di ricerca nell’ambito dell’applicazione delle tecnologie cad/cam e della loro integrazione con i sistemi di produzione tradizionali

Impatto atteso verso le imprese:

  • introduzione delle tecnologie CAD/CAM con particolare riferimento a quelle di modellazione 3D, ingegneria inversa e prototipazione rapida all’interno delle micro-imprese e laboratori artigiani
  • aumento della competitività delle aziende attraverso l’ottimizzazione del processo di progettazione, la riduzione del time to market e l’incremento del livello di design delle collezioni

Percorsi di Innovazione e Trasferimento Tecnologico in ambito CAD/CAM (slide)

Dal 15 marzo 2011 PROTO-LAB è parte del Laboratorio CROSS-TEC del Tecnopolo Manifattura di Bologna della Rete Regionale per l'Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna.

Copie tecnologiche per la necropoli egizia di Saqqara realizzate da PROTO-LAB

Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Immagine  Foto: Modellazione 3D di anelli con tecniche di modellazione generativa (progetto DESOR)
Strumentazione

Scanner 3D

Sistema di scansione a triangolazione laser ad alta risoluzione per la creazione di modelli 3D a partire da oggetti reali di piccole e medie dimensioni.
Risoluzione di scansione su X,Y,Z= 0.16, 016, 0.04 mm per un area di scansione X,Y,Z = 111 x 84 x 40 mm in modalità Tele.
Indirizzo:Laboratorio Proto-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. PAL. D 102
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio
Codice identificativo strumento: A011

Scanner 3D a Luce Strutturata ad altissima risoluzione con CCD da 5Mp.

Area di scansione: 135 x 100mm – 500 x 380 mm. Risoluzione: 0.05 mm/p. to – 0.19mm/p. to.
Sistema a luce strutturata per la scansione 3D a partire da oggetti reali di piccole e medie dimensioni, certificato per la verifica geometrica e dimensionale.
Indirizzo:Laboratorio Proto-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. PAL. D 102
Codice identificativo strumento: A011
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio
Codice identificativo strumento: A259

Sistema di prototipazione rapida UPrint SE Plus

Sistema di prototipazione rapida funzionante con il principio FDM (Fused Depsition Modeling) per la creazione di prototipi in ABS per aventi caratteristiche meccaniche idonee per prove funzionali. Area di lavoro: X,Y,Z = 203 x 203 x 152 mm. Spessore del layer di costruzione del modello di: 0,254 mm o 0,330 mm.
Indirizzo:Laboratorio Proto-LAB
c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. PAL. D 102.
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA e dalle dimensioni del prototipo da realizzare
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio
Codice identificativo strumento: A260

Workstation per la grafica 3D

Workstation HP Z600 KK755EA con Windows 7 Professional a 64 bit per la elaborazione dei dati di scansione 3D
Indirizzo: Laboratorio Proto-LAB c/o ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna. Pal B, stanza 209
Modalità di utilizzo: Su preventivo definito dal costo orario del personale ENEA
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio
Codice identificativo strumento: A152B

Servizi

L'insieme di competenze acquisite dal laboratorio nell'ambito delle attività svolte nel campo della Prototipazione Rapida (PR) e dell'Ingegneria Inversa (RE), offre la possibilità di sviluppare interventi che si articolano su vari livelli:



  • azioni di sensibilizzazione in particolari distretti, mediante lo svolgimento di seminari e workshop per la diffusione delle tecnologie di PR e RE con il coinvolgimento delle istituzioni locali e delle associazioni di categoria operanti nel territorio

  • azioni di trasferimento tecnologico che prevedono la realizzazione di casi di studio su misura, in funzione di esigenze specifiche espresse dalle aziende

  • partecipazione a progetti nazionali ed europei finanziati, in cui le tecnologie di PR e RE rivestano un ruolo primari

  • svolgimento di corsi di formazione tarati in funzione del particolare settore industriale di interesse

Studio


Opportunità di Tesi: 969 - Applicazione della modellazione 3D generativa nel settore degli accessori moda', Scheda 970 - Applicazione delle tecniche di modellazione 3D nel settore dei Beni Culturali, Scheda

Immagine
URL www.protolab.enea.it
URL-2 Brochure
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
3.2 Prototipazione rapida e CAD Prototipazione rapida ed ingegneria inversa, tecnologie CAD/CAM.
Maggiori informazioni su
Technology Report PROTO-LAB
Esempi progettazione 3D
3.2.2 CAD/CAM per progettazione e stampa 3D ad alto contenuto design Tecnologie CAD/CAM per progettazione e stampa 3D ad alto contenuto di design.

Una breve presentazione in
DI134-004 (slide).
I Innovazione nell'Industria Innovazione nell'Industria manifatturiera
I.1 Innovazione nell'Industria del FASHION Innovazione nell'Industria della MODA

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
Super Craft 'Super Craft' - Smart Utility Platform for Emilia Romagna Craft, piattaforma B2B(...) http://supercraft.it/ 30/06/2021
We Light Obiettivo principale del progetto è realizzazione di prototipi di capi di abbigl(...) https://www.welight.info/ 30/06/2021
DES-OR DES-OR Disegno industriale per la progettazione di manufatti orafi e lo sviluppo(...) 31/12/2019
ProtoArt Prototipazione e modellazione 3D avanzate per l’integrazione di ricami e accesso(...) 31/12/2018
CADESIGN Contratto tra ASSOSERVIZI Srl e ENEA per lo svolgimento di attività di formazion(...) 01/12/2018
VISAGE VIrtual SAmple GEnerator for 3d textile design - Virtual prototyping solution, i(...) http://www.visage-project.eu 31/03/2018
PROMO Il progetto intende fornire a designer e progettisti del settore degli accessori(...) 31/12/2016
INDES INDES Svolgimento di attività di trasferimento tecnologico nell’ambito del virtu(...) http://www.protolab.enea.it/progetti/industrial-design/ 31/07/2015
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
Gold3D Svolgimento di attività di formazione e trasferimento tecnologico nell’ambito de(...) 31/03/2012
Horemheb Obiettivo del progetto Horemheb è quello di realizzare le copie di alcuni dei ri(...) Video 31/03/2012
LISEA Il laboratorio di Ricerca industriale LISEA, avviato nel 2008 nell’ambito del Pr(...) www.lisealab.it 30/04/2011
Arezzo

Corsi di formazione strutturati sia con lezioni di tipo teorico sulla modella(...)

Dettagli progetto orafo
Situla Il caso di studio "Situla della Certosa" intende mostrare le possibili applicazi(...) Brochure


(Page top) (Zoom) X-LAB
Denominazione completa Unità Operativa X-LAB
Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Descrizione dipartimento

Dipartimento Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili

Responsabile unita Gianluca D'Agosta
Descrizione unita

Tecnologie dell’interoperabilità e reti di imprese.

X-LAB è una Unità operativa di CROSS-TEC, localizzata in Bologna, dedicata alle tecnologie e standard per l’interoperabilità ed al loro trasferimento ed adozione verso le reti di imprese (principalmente nel settore manifatturiero, con una specifica attenzione alle PMI) e le città (smart city).

X-LAB nacque da una iniziativa congiunta di ENEA (ente pubblico operante nel campo della ricerca e dell’innovazione, www.enea.it) ed FTI (Forum per la Tecnologia dell’Informazione, www.forumti.it, organizzazione no profit di fornitori e utilizzatori di ICT) avviata nel 2003 e successiva a oltre 13 anni di attività dell’unità ENEA DTE-SEN-CROSS (già nota come UDA-PMI o INN-DIFF o UTT-PMI) nel campo dei distretti industriali e delle reti di imprese in Italia.
Dal 15 marzo 2011 X-LAB è una Unità operativa del Laboratorio CROSS-TEC del Tecnopolo Manifattura di Bologna della Rete Regionale per l'Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna.

Ambiti operativi di X-LAB

  • Studio delle tecnologie ICT per l’interoperabilità e degli strumenti di supporto applicati alle reti di imprese ed alle smart city
  • Studio dei nuovi modelli di business abilitati dalle ICT (Smart Energy Grids, ottimizzazione del consumo energetico, Smart Manufacturing)
  • Definizione di metodi e strumenti per la adozione di standard di comunicazione e per la valutazione del grado di interoperabilità raggiunto dalle applicazioni
  • Definizione di metodi e strumenti di Test Bed per la valutazione del livello di interoperabilità e di conformità agli standard raggiunto dalle applicazioni aziendali
  • 'Hall di Test' aperta alle imprese che vogliano testare e dimostrare l’interoperabilità delle proprie applicazioni.

Schede tecniche

Efficienza EnergeticaInteroperabilitàQuality Function Depl.FlyerTeBES
Technology Report1Technology Report5

Technology Report2

Technology Report3

Technology Report4


Impatto atteso verso le imprese:

  • Adozione standard / collegamento con attività standardizzazione
  • Test e misura dell’interoperabilità dei sistemi
  • Creazione di un ambiente regionale favorevole all’eBusiness
  • Supporto indipendente

Settori di applicazione:

A) Fashion

X Lab si è a lungo occupato di interoperabilità nel fashion definendo una architettura ed un linguaggio per l'eBusiness nel Tessile Abbigliamento e Calzatura europei nell'ambito dei progetti Moda-ML ed eBIZ. L'industria del FASHION (tessile, abbigliamento, calzatura, oreficeria,...) costituisce una parte rilevante del sistema produttivo nazionale ed europeo. Tra le principali caratteristiche del settore vi è la larghissima presenza di imprese di piccole e medie dimensioni (PMI) che ne costituiscono ad un tempo la forza e la debolezza. Altro elemento caratteristico è la forte necessità di operare in rete realizzando filiere di imprese articolate e dinamiche. Da qui la necessità di rendere interoperabili le diverse aziende della filiera.

Vai alla scheda con tutti i progetti risultati unità e pubblicazioni relative al tema Smart City

I Progetti eBIZ e Moda-ML: un linguaggio comune per l'industria tessile abbigliamento e calzatura europea

Moda-ML costituisce le specifiche eBIZ per le reti di produzione del tessile-abbigliamento. Vai al sito del progetto Moda-ML

eBIZ è una iniziativa permanente che definisce una architettura ed un linguaggio per l'eBusiness nel Tessile Abbigliamento e Calzatura europei promossa da EURATEX, CEC ed ENEA. Brochure eBIZ, i suoi benefici per la filiera della moda nelle parole delle aziende. CEN WS eBIZ è l'iniziativa di standardizzazione di eBIZ svoltasi nel 2013.

PRESENTAZIONE di eBIZ (brochure, pdf).

Video: eBIZ, i suoi benefici per la filiera della moda nelle parole delle aziende

 

B) Smart City

Il sogno 'Smart City' esige una rivoluzione che prima di essere tecnologica è culturale e organizzativa e, in quanto tale, richiede una forte sinergia di soggetti diversi e di comportamenti. Non si tratta di diffondere soltanto delle best practice, ma anche di creare le condizioni per lo sviluppo di un vero e proprio ecosistema nazionale in cui le esperienze e le tecnologie possano essere verificate, replicate, integrate e qualificate. Costruire l'ecosistema delle SMART CITY italiane EERA e il Percorso Nazionale di Convergenza

"per chi necessita di un'introduzione al componente SCP-GUI potrà avere il necessario know-how guardando questi 7 brevi video tutorial Introduzione a SCPS (1 video) SCP-GUI (6 video)
Attivita

Le attività di X-LAB possono essere ricondotte a quattro aree principali:




    • 1 - interoperabilità e strumenti per le smart city

      • sviluppo e analisi di specifiche di scambio dati tra verticali a diversi livelli

      • progetti specifici di dimostrazione

      • metodologie per il test di interoperabilità





 



  • 2 - Costruzione, promozione e adattamento/contestualizzazione di standard per l’interoperabilità e dizionari

    • promozione o partecipazione alla creazione di standard B2B (CEN/ISSS TexWeave, Moda-ML, collaborazioni con OASIS su UBL ed ebXML , progetto eBIZ-TCF, iniziativa UBL ITALIA)

    • sensibilizzazione e promozione dell’adozione di standard B2B (collaborazione con Euratex, CEN/ISSS, progetto eBIZ-TCF)

    • partecipazione ad attività di roadmapping nel campo degli standard e dell’enterprise interoperability (CEN/ISSS eBIF, eBiz, European Technology Platform for Future Textile Clothing)

    • formazione relativa (cartacei o corsi web managed)



  • 3 - Ricerca nei campi dell’ Enterprise Interoperability ed Enterprise Networking

    • Strumenti semantic based a supporto di nuovi paradigmi di standardizzazione

    • Supporto ICT per attivare extended Smart Organisations e reti di fornitura (TexWIN)

    • Modellazione dei processi di collaborazione e e gestione di profili ed agreement

    • Strumenti semantic based per il test di interoperabilità

    • Self-adapting Interface per lo scambio dei dati.



  • 4 - progetti di trasferimento tecnologico e dimostratori, correlati ad istanze territoriali

    • technology animation e dimostrazione su scala locale (Tecnopolo, Centro CROSS, LISEA Lab) e supporto alla creazione di centri servizi a livello di distretto



Laboratorio Home page laboratorio CROSS-TEC (ICT ed ENERGIA)
Interessi

Da un punto di vista tecnologico e scientifico i campi di interesse principali sono:



  • tecnologie xml based (XML, XSL, Schematron,..)

  • partecipazione alle attività di definizione, adattamento e diffusione degli standard per l’eBusiness (in particolare relativamente a ebXML e UBL)

  • implementazione e sviluppo di strumenti per facilitare/velocizzare l’attivazione di reti di imprese

  • ontologie (OWL) per la gestione da un punto di vista semantico di dizionari comuni e lo sviluppo di ‘document factory’

  • metodi di analisi dei dati

  • metodi di test di interoperabilità



Le keyword tecnologiche sono: XML, Web Services, B2B standards, ebXML, UBL, ontologies and semantic interoperability, virtual organisations.

Strumentazione

Il Laboratorio non dispone di attrezzature da Laboratorio insesnoo stretto ma di strumenti software.

  • Centro di elaborazione a macchine virtuali di laboratorio.
  • Document factory tools: Strumenti per creazione e manutenzione di data model standard o standard-aware.
  • Applicazioni e librerie Java per la manipolazione di schema e documenti XML.
  • Test bed per test di conformità a standard e interoperabilità semantica delle reti di imprese
Servizi

Le risorse del laboratorio sono disponibili alle aziende e alle software house che forniscono loro le soluzioni per servizi di consulenza e supporto quali:



  • richieste di documentazione, formazione e studi di fattibilità,

  • attività di sperimentazione di tecnologie ICT (realizzazione prototipi e dimostratori)

  • sviluppo/adattamento di documenti elettronici standard; sviluppo di loro profili d'uso

  • progettazione sviluppo architetture pre-competitive specifiche nel campo dell’interoperabilità e dell'e-commerce "XML based"

  • promozione e sviluppo progetti pilota precompetitivi per le tecnologie dell'interoperabilità

  • progettazione e sviluppo pre-competitivo di strumenti SW a supporto dell’interoperabilità


Esempi di tematiche di intervento sono:



  • adozione di standard di scambio dati per le filiere e l'eBusiness (eBIZ/Moda-ML, UBL, ed altri)

  • modellazione delle collaborazioni inter-aziendali nelle filiere manifatturiere

  • metodologie e strumenti on-line per il test di interoperabilità e la verifica di conformità di standard di scambio dati

  • metodologie Revenue Sharing e QUALITY FUNCTION DEPLOYMENT applicate a reti di imprese

  • ICT a supporto dell'efficienza energetica in azienda

Studio

X-Lab ospita correntemente stage e tesi di laurea di studenti delle facoltà scientifiche (in prevalenza corsi di ingegneria dell'informazione, scienze di Internet, Informatica). Possono inoltre essere attivati stage di specializzazione post laurea, sia nazionali che internazionali, ospitalità a ricercatori nazionali e stranieri.


Lavoro

Attualmente non ci sono bandi aperti (il più recente estate 2017). Richieste per stage di ricercatori stranieri possono essere valutate.

Reti

X-Lab partecipa a diverse reti internazionali e nazionali, ed in particolare:



  • VLAB europeo; Virtual Laboratory on Interoperability technologies (www.interop-vlab.eu) ed alla sua sezione italiana VLab.it (www.interop-vlab.it, vedi anche qui )

  • ETP-TCF, piattaforma tecnologica europea del tessile abbigliamento del futuro (textile-platform.eu)

  • OASIS, consorzio di standardizzazione per l'eBusiness (www.oasis-open.org)

  • rete HTN, rete per l'alta tecnologia regione Emilia-Romagna (www.retealtatecnologia.it)

  • EERA (European Energy Research Alliance) nata come alleanza tra enti di ricerca europei, oggi è uno dei pilastri dello Strategic Energy Technology Plan (SET Plan), il piano europeo che si propone di accelerare lo sviluppo e il trasferimento di nuove soluzioni nel campo energetico verso il mercato(https://www.eera-set.eu/)

URL http://www.cross-tec.enea.it/?li=it&q=3&k=X-LAB
URL-2 Sito ENEA per le imprese
URL-3 Laboratorio regionale CROSS-TEC
Siti WEB correlati


Web site moda-ml
www.moda-ml.org
- Tecnologie dell'interoperabilita nel tessile abbigliamento europeo


Web site ebiz
www.ebiz-tcf.eu
- iniziativa europea per l'armonizzazione dell'eBusiness nell'industria del tessile abbigliamento e calzatura



Web site em2m
www.em2m.it
- Energia su misura per l'industria tessile e abbigliamento




Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
1.3 Smart Energy grids Energy grids
3.1 Tecnologie dell'Interoperabilità Maggiori informazioni sull'applicazione delle tecnologie dell'Interoperabilità su Technology Report Interoperabilità
3.1.1.1 Fattura elettronica Fattura elettronica modelli dati e standard
3.1.2 Tecnologie comunicazione per interoperabilità Tecnologie comunicazione per interoperabilità
3.1.5 eHealth Tecnologie e standard per interoperabilità nell'eHealth
3.1.6 blockchain tecnologie blockchain e distributed ledger
screen shot ganache
3.3 ICT per efficienza energetica ICT per l'efficienza energetica. Maggiori informazioni sull'applicazione delle tecnologie dell'Interoperabilità su Technology Report SAT/ENCORE su SAT/ENCORE (Self Assessment Tool/ENergy COnsumption REduction tool) strumento per intrap
3.4 Smart city Smart city
I Innovazione nell'Industria Innovazione nell'Industria manifatturiera
I.1 Innovazione nell'Industria del FASHION Innovazione nell'Industria della MODA

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
TRICK Il progetto TRICK, coordinato da Lanificio Piacenza Spa, è partecipato da Enea, (...) http://www.trick-project.eu 31/10/2024
GECO La Comunità Energetica Verde (GECO) è un progetto pilota che si incentrerà sul d(...) https://www.gecocommunity.it 31/08/2022
SmartChain Il progetto realizza l’analisi e lo sviluppo di soluzioni innovative basate su t(...) https://www.smartchain-project.it/ 24/02/2022
SELF-USER Il progetto Self User si propone di sperimentare la direttiva del Clean Energy P(...) https://www.selfuser.it/ 31/12/2021
EXPAND II EXPAND II supporta l'implementazione del JPI Urban Europe Strategic Research and(...) 30/11/2021
POLIS-EYE Il progetto mira allo sviluppo di un sistema di supporto alle decisioni (Policy (...) https://www.poliseye.it/ 26/10/2021
DARE Rigenerare in chiave digitale la Darsena di Ravenna con la realizzazione di una (...) 01/09/2021
ENERGYNIUS Il progetto intende delineare e realizzare modelli di sviluppo che mettano le En(...) https://www.energynius.it/ 22/07/2021
Super Craft 'Super Craft' - Smart Utility Platform for Emilia Romagna Craft, piattaforma B2B(...) http://supercraft.it/ 30/06/2021
We Light Obiettivo principale del progetto è realizzazione di prototipi di capi di abbigl(...) https://www.welight.info/ 30/06/2021
NIMBLE NIMBLE sviluppa una infrastruttura per una piattaforma B2B che sia cloud-based, (...) 30/04/2020
EXPAND La Joint Programming Initiative Urban Europe (JPI UE) coinvolge 12 Stati Membri (...) 28/02/2019
SmartWWTPs Supporto allo sviluppo ed all’installazione di un sistema prototipale, brevettat(...) 31/12/2018
eBIZ-4.0 eBIZ-4.0 affronta una delle tematiche abilitanti per Industria 4.0, quella relat(...) http://www.ebiz.enea.it 30/11/2018
VISAGE VIrtual SAmple GEnerator for 3d textile design - Virtual prototyping solution, i(...) http://www.visage-project.eu 31/03/2018
ELECTRA The ELECTRA Integrated Research Programme on Smart Grids (ELECTRA) has been crea(...) 12/12/2017
SET SET è un Promotion & Dissemination Project coordinato da EURATEX per l’ottimizza(...) http://www.em2m.enea.it 30/09/2016
EPOCA-UNIP 1. definizione dei Profili d’Uso UBL e dei relativi artefatti a supporto dello s(...) 30/06/2016
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
12/IT- 01-01 L’ENEA supporta la società SaDiLegno e la sua prima Rete d’ Impresa ' 12/IT-01-(...) http://www.sadilegno.it/index.html?v_lingua=ITA
31/12/2014
SESEC Progetto per l’efficienza energetica nell’industria Europea della confezione: au(...) https://em2m.eu/ 21/09/2014
ARTISAN ARTISAN propone un modello di servizi IT e strumenti prototipali per ottenere un(...) http://www.artisan-project.eu 30/04/2014
SPES SPES è un progetto promosso dal programma CENTRAL EUROPE, co-finanziato da ERDF;(...) http://www.spes-project.eu/ 10/04/2014
CEN WS/eBIZ Architettura per l'interoperabilità per l'industria tessile abbigliamento e calz(...) http://www.moda-ml.org/?q=5 30/06/2013
CEN WS/eBIZ2 Validatore per Architettura per l'interoperabilità per l'industria tessile abbig(...) 30/06/2013
TEXWIN Textile Work Intelligence by closed-loop control of product and process quality (...) 15/03/2013
PEPPOL Il progetto PEPPOL ha avuto l'obiettivo di sviluppare una soluzione pilota di eP(...) http://www.peppol.eu/ 30/04/2012
SeesGen I principali obiettivi di SEESGEN-ICT consistono nell' indicare un insieme di pr(...) seesgen-ict.erse-web.it/ 31/12/2011
XLAB/Moda-ML Iniziativa Moda-ML su Interoperabilità per il tessile abbigliamento. Costituisce(...) www.moda-ml.org 31/12/2011
LISEA Il laboratorio di Ricerca industriale LISEA, avviato nel 2008 nell’ambito del Pr(...) www.lisealab.it 30/04/2011
POR eBILLING Ricerca industriale per conto dell'azienda eBILLING sul tema degli standard per (...) 31/10/2010
eBIZ-TCF Armonizzazione dei processi di e-Business per imprese del tessile-abbigliamento (...) http://www.ebiz-tcf.eu 30/06/2010
DEPUIS Promotion and training of Standards to support environmentally friendly design.(...) standards.eu-innova.org/depuis 31/07/2009
Leapfrog IP Leapfrog IP (FP6-2003-NMP-NI-3, contract NMP2-CT-2005-515810) progetto integrato(...) www.leapfrog-eu.org 31/07/2009
DDTA Attivazione di centri regionali di servizi B2B per l’industria del tessile abbig(...) 31/12/2008
CROSS Centro trasferimento tecnologico per l'interoperabilità.
Textile-clothing, agro(...)
www.cross-lab.it 31/12/2007
TRAME Progetto subfornitura e ottimizzazione terzisti.
Progetto di innovazione promo(...)
trameproject.unile.it 31/12/2007
Leapfrog CA
LEAPFROG CA (FP6 NMP-IST), Coordinating action. Disseminazione, creazione e su(...)
www.leapfrog-eu.org 01/06/2007
TexWeave Progetto standardizzazione (seguito di TexSpin)
Progetto di Standardizzazione. (...)
www.texweave.org 31/07/2006
Spinner AEFFE Spinner AEFFE.Progetto di trasferimento tecnologico con Gruppo AEFFE, finanziame(...) 17/12/2004
Spinner MAPS Progetto ricerca industriale Spinner. Progetto di trasferimento tecnologico con (...) 09/12/2004
TexSpin TexSpin.CEN/ISSS workshop: creazione di una piattaforma prenormativa per il B2B (...) 15/07/2003
Moda-ML Moda-ML, FP5 ICT Take Up action: un linguaggio ed un metodo comune di integrazio(...) www.moda-ml.org 30/04/2003
AIR Progetto Innovazione, abbigliamento, distretto Biellese(...)
FoodManufuture The FoodManufuture project is going to perform a Conceptual Design Study to prov(...) http://www.foodmanufuture.eu
TQR Progetto Innovazione, distretto di Biella(...) www.tqr.it


  Laboratorio  Home page laboratorio LAERTE (EFF.ENERGETICA) (2 record; click qui per nascondere/visualizzare)

(Page top) (Zoom) EDI
Denominazione completa Efficientamento energetico degli edifici mediante l’adozione di materiali innovativi ed energie rinnovabili
Laboratorio Home page laboratorio LAERTE (EFF.ENERGETICA)
Descrizione dipartimento Dipartimento Unità per l'Efficienza Energetica
Responsabile unita Alessandra Gugliandolo
Descrizione unita

Nell’ambito di ricerca EDI verranno identificati e divulgati sistemi certificati per migliorare il benessere climatico degli edifici (o di insiemi di edifici) mediante l’utilizzo di energie rinnovabili (solare, geotermica, ecc) e di nuovi materiali con l’obiettivo di ottenere soluzioni semplici, facilmente replicabili e di limitato impegno progettuale. Si metteranno a punto:



  • nuovi strumenti di calcolo;

  • sistema costruttivo modulare destinato alla riqualificazione e/o nuova costruzione di edifici;

  • adozione e sviluppo di nuove metodologie integranti diverse fonti energetiche per l’ottimizzazione della efficienza energetica (bilancio);

  • sistemi integrati per l’uso dell’energia solare, geotermica ed altre per la climatizzazione, nonchè l’adozione di materiali innovativi;

  • scelta, sviluppo e qualificazione termica e ambientale di materiali innovativi per il risparmio energetico negli edifici.


Settori di riferimento: edilizia privata, pubblica, mista; industrie; social housing; efficientamento energetico.

Laboratorio Home page laboratorio LAERTE (EFF.ENERGETICA)
Strumentazione

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA STRUMENTAZIONE: Diretta da parte del Laboratorio



  • Apparato per analisi di efficienza energetica  Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Sistema GPS Leica composto da Base GS10, Rover GS8 con CS10 3.5   Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Ipad Tablet 2  Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, VectorWorks 2012 Designer MAC/WIN - sistema CAD avanzato 3D con modulo GIS  Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna

  • Visual Natur Studio 3.0 + modulo scene Express per modellazione 3D  Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Multimetro con Display Remotizzabile Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna 

  • Datalogger - Dt85 Multicanale Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Datalogger - DT85 Multicanale Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Modulo Di Espansione Canali Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Calibratore Di Processo Multifunzione Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna  

  • Calibratore di Processo Multifunzione  Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza  

  • Multimetro DMM4050 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Oscilloscopio MSO3054 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Generatore di Funzioni AFG3101 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • PLOTTER Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STAMPANTE 3D ZMORPH 2.0 SX FULL SET Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STAMPANTE 3D PHOTOCENTRIC HR LIQUID CRYSTAL Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • N°2 TERMOFLUSSIMETRI FULL WIRELESS THERMOZIG PLUS Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • SPESSIVETRO BOHLE GLASSBUDDY Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • DISTO LEICA D810 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna ANALIZZATORE DI FUMI TESTO 330-2 LX Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • DATALOGGER CO2 DELTA OHM HD 21ABE + SWD10 + CP23 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • FONOMETRO TROTEC SL300 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • ANEMOMETRO TESTO 410-1 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • KIT MISURATORE TRASMITTANZA KIMO TM 210 +  MODULO  CALCOLO   COEFFICIENTE  U−  CON  3  TERMOCOPPIE  A FILO  +  SONDA  WIRELESS  DI  TEMPERATURA  AMBIENTE Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna STRUMENTO DIGITALE PER INDAGINE AD ULTRASUONI Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • SISTEMA GRINDOSONIC DI MISURA Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STRUMENTO TERMOCAMERA MACCHINA   Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • SISTEMA DI RILIEVI TOPOGRAFICI Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STRUMENTO MOD. TP M 165-S-U MULTIFUNZIONALE SIKA Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STAMPI ED ACCESSORI PER LA FORMATURA Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza  

  • SISTEMA DA LABORATORIO PER MISURA COEFFICIENTI  Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza CONDIZIONATORE DI SEGNALI 6 CANALI PER  Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza

  • MICROSCOPIO ELETTRONICO A SCANSIONE SEM Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • TERMOFLUSSIMETRO PER LIQUIDI Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza  

  • WATTMETRO CON DATALOGGER CHAUVIN ARNOUX PEL 103 MA + Adattatore di rete Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

Servizi

  • Certificazione di sistemi e/o componenti per l’efficientamento energetico degli edifici.

  • Diagnosi energetici di edifici e complessi edilizi residenziali, di edifici del settore terziario e di edifici della Pubblica Amministrazione.

  • Modellazione in regime stazionario e dinamico di edifici e complessi edilizi.

  • Applicazione di fonti rinnovabili al sistema edificio.

  • Studio di applicazioni di Generazione Distribuita anche utilizzando Fonti di Energia Rinnovabile.

  • Sviluppo e qualificazione energetica ed ambientale di materiali e componenti innovativi.

  • Valutazione, sperimentazione e messa a punto di sistemi costruttivi modulari per efficientamento dell’involucro edilizio.

  • Studio di sistemi di raffrescamento e riscaldamento di tipo passivo ai fini della climatizzazione 'naturale' degli ambienti.

Siti WEB correlati http://www.efficienzaenergetica.enea.it/
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
1.2 Efficienza energetica edifici Efficienza energetica edifici

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
FEEDSCHOOLS Il progetto FEEDSCHOOLS ha lo scopo di fornire alle autorità locali nuove soluzi(...) http://www.interreg-central.eu/Content.Node/FEEDSCHOOLS.html 31/08/2020
FEEDSCHOOLS Sviluppo di strumenti per l’uso efficiente dell’energia e delle risorse.(...) 31/08/2020
TEESCHOOLS Efficienza energetica degli edifici, in particolare degli edifici scolastici.(...) 31/01/2020
TEESCHOOLS TEESCHOOLS ha come obiettivo principale di fornire nuove soluzioni alle autorit(...) https://teeschools.interreg-med.eu/ 31/01/2020
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
MER MER intends to capitalize the already implemented transnational cooperation proj(...) http://www.merproject.eu/ 31/12/2014
SESEC Progetto per l’efficienza energetica nell’industria Europea della confezione: au(...) https://em2m.eu/ 21/09/2014
ARTISAN ARTISAN propone un modello di servizi IT e strumenti prototipali per ottenere un(...) http://www.artisan-project.eu 30/04/2014
MEID MEID è un'iniziativa co-finanziata dal Programma Med e il Fondo Europeo di Svilu(...) http://www.medmeid.eu/ 31/05/2013
LISEA Il laboratorio di Ricerca industriale LISEA, avviato nel 2008 nell’ambito del Pr(...) www.lisealab.it 30/04/2011
ECO-SCP-MED ECO-SCP-MED project is a 18-month project which aims at ensuring sustainability (...) http://www.ecoscpmed.eu/ 31/12/2004
ERG Il 'Laboratorio Energia' – ERG – nasce da una forte richiesta delle principali ‘(...) http://minotauro.enea.it:8080/


(Page top) (Zoom) RSR
Denominazione completa Riconversione dei sistemi di riscaldamento (e raffrescamento) per opere civili, loro aggregati e impianti industriali
Laboratorio Home page laboratorio LAERTE (EFF.ENERGETICA)
Descrizione dipartimento Dipartimento Unità per l'Efficienza Energetica
Responsabile unita Marcello Artioli
Descrizione unita Obiettivi: valutazione di sistemi certificati per migliorare il benessere termo-igrometrico negli edifici (o di insiemi di edifici) mediante l’utilizzo di energie rinnovabili (solare, geotermica ecc.) e di nuovi materiali.

Nell’ambito di ricerca RSR, verrà allestita una facility per prove eco ambientali (inclusa l’attività di progettazione delle medesime) necessaria allo sviluppo e all’industrializzazione di componenti e impianti innovativi di potenza non superiore a 150KW, ai fini della conversione dei sistemi di climatizzazione.

Le attività si articoleranno su:
  • set up della facility: identificazione delle grandezze significative, definizione del lay-out e realizzazione della medesima;

  • caratterizzazione di mini/micro cogeneratori ed altri componenti ai fini della più alta efficienza energetica;

  • caratterizzazione di componenti e sistemi integrati.


Si prendono in considerazione impianti micro generativi ad uso residenziale, mini/micro impianti rigenerativi con l’obiettivo di sviluppare e testare sistemi e tecnologie ad alta efficienza energetica e basso impatto ambientale, pronti ad essere assorbiti da un mercato a rapida evoluzione quale quello degli impianti di riscaldamento e condizionamento.



Settori di riferimento: edilizia privata, pubblica, mista; industrie; social housing; efficientamento energetico.
Laboratorio Home page laboratorio LAERTE (EFF.ENERGETICA)
Immagine
Strumentazione

MODALITÀ DI UTILIZZO DELLA STRUMENTAZIONE: Diretta da parte del Laboratorio



  • Apparato per analisi di efficienza energetica Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Sistema GPS Leica composto da Base GS10, Rover GS8 con CS10 3.5 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Ipad Tablet 2 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, VectorWorks 2012 Designer MAC/WIN - sistema CAD avanzato 3D con modulo GIS Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna

  • Visual Natur Studio 3.0 + modulo scene Express per modellazione 3D Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Multimetro con Display Remotizzabile Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Datalogger - Dt85 Multicanale Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Datalogger - DT85 Multicanale Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Modulo Di Espansione Canali Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Calibratore Di Processo Multifunzione Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Calibratore di Processo Multifunzione Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza

  • Multimetro DMM4050 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Oscilloscopio MSO3054 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • Generatore di Funzioni AFG3101 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • PLOTTER Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STAMPANTE 3D ZMORPH 2.0 SX FULL SET Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STAMPANTE 3D PHOTOCENTRIC HR LIQUID CRYSTAL Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • N°2 TERMOFLUSSIMETRI FULL WIRELESS THERMOZIG PLUS Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • SPESSIVETRO BOHLE GLASSBUDDY Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • DISTO LEICA D810 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna ANALIZZATORE DI FUMI TESTO 330-2 LX Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • DATALOGGER CO2 DELTA OHM HD 21ABE + SWD10 + CP23 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • FONOMETRO TROTEC SL300 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • ANEMOMETRO TESTO 410-1 Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • KIT MISURATORE TRASMITTANZA KIMO TM 210 + MODULO CALCOLO COEFFICIENTE U− CON 3 TERMOCOPPIE A FILO + SONDA WIRELESS DI TEMPERATURA AMBIENTE Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna STRUMENTO DIGITALE PER INDAGINE AD ULTRASUONI Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • SISTEMA GRINDOSONIC DI MISURA Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STRUMENTO TERMOCAMERA MACCHINA Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • SISTEMA DI RILIEVI TOPOGRAFICI Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STRUMENTO MOD. TP M 165-S-U MULTIFUNZIONALE SIKA Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • STAMPI ED ACCESSORI PER LA FORMATURA Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza

  • SISTEMA DA LABORATORIO PER MISURA COEFFICIENTI Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza CONDIZIONATORE DI SEGNALI 6 CANALI PER Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza

  • MICROSCOPIO ELETTRONICO A SCANSIONE SEM Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

  • TERMOFLUSSIMETRO PER LIQUIDI Indirizzo: ENEA Via Ravegnana, 186, SP302, Faenza

  • WATTMETRO CON DATALOGGER CHAUVIN ARNOUX PEL 103 MA + Adattatore di rete Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna

Servizi

  • Audit energetici industriali.

  • Caratterizzazione di materiali per lo scambio termico.

  • Qualificazione energetica di componenti industriali per l’efficientamento energetico.

  • Caratterizzazione di sistemi di mini/micro cogenerazione.

  • Sviluppo di prototipi di dispositivi energetici per l’utilizzo delle fonti rinnovabili.

  • Certificazione di motori elettrici.


Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
1 Energia
1.2 Efficienza energetica edifici Efficienza energetica edifici

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015


  Laboratorio  Home page laboratorio LEA (AMBIENTE) (3 record; click qui per nascondere/visualizzare)

(Page top) (Zoom) LEI
Denominazione completa LCA ed ecodesign per l’eco-innovazione
Laboratorio Home page laboratorio LEA (AMBIENTE)
Descrizione dipartimento Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali
Responsabile unita Valentina Fantin
Descrizione unita Con la linea di attività LEI, il Laboratorio si caratterizza come risorsa a disposizione della PA e delle imprese per la ricerca industriale e la fornitura di servizi di alta qualificazione con i seguenti compiti:

-supportare con analisi e valutazioni di impatto ambientale, economico e sociale le scelte operate all'interno di politiche pubbliche e di progetti di ricerca e di innovazione, sia privati che pubblici; a seconda dei casi, tali analisi riguarderanno singole tecnologie di processo e/o prodotto, infrastrutture (piani rifiuti, aree industriali ecologicamente attrezzate), aree territoriali, con I'obiettivo di selezionare e ottimizzare le diverse alternative;

-sviluppare e trasferire alle imprese, in particolare piccole e medie, conoscenze e sistemi a supporto dell'innovazione ambientale di prodotto e di processo (strumenti di ecoprogettazione, studi di settore). nonchè percorsi di certificazione adattati alle specifiche esigenze delle imprese. al fine di facilitare l'innovazione ambientale di prodotto e la sua diffusione nel mercato;

-facilitare l'adozione di politiche di Produzione e Consumo Sostenibile fornendo alle strutture pubbliche e private competenti quelle conoscenze, indicazioni, modalità, che sono necessarie per introdurre e promuovere all'interno del mercato e del sistema economico-sociale le soluzioni innovative individuate (sistemi a supporto di "Green Procurement", informazioni e certificazioni di prodotto, sistemi di incentivazione/disincentivazione);

-formare tecnici e ricercatori su metodologie e strumenti per l'eco-sostenibilità.


Attivita



  • Studi LCA in collaborazione con COOP Italia per latte e detergenti e con Carpigiani per macchina gelato.
  • Studio di ecodesign di macchina gelato Carpigiani.
  • Studio in collaborazione con Comune di Rimini su effetti ambientali della dematerializzazione di procedure.
  • Trasferimento di dati dalla piattaforma europea per LCA (ELCD) per applicazioni di interesse regionale.
  • Set-up del Laboratorio. Messa a punto degli strumenti e delle reti di lavoro e comunicazione, implementazione di procedure di qualità e modelli di gestione.
  • Sviluppo e adattamento di metodi e strumenti di analisi e certificazione al contesto economico e sociale regionale, nonchè relative attività di diffusione.
    Promozione e sperimentazione di interventi a sostegno del 'consumo sostenibile' attraverso 'Green Procurement', campagne di informazione, con Pubblica Amministrazione, Grande Distribuzione, Associazioni consumatori e di categoria.

Laboratorio Home page laboratorio LEA (AMBIENTE)
Strumentazione • Strumenti software per l’LCA (SimaPro, GaBi, TEAM), e specializzati per sistemi integrati di gestione dei rifiuti (WISARD).
• Software semplificati di LCA (eVerdEE) ed Ecodesign (TESPI)
• Banche dati di settore (DIM)
Servizi La linea d'attività LEI opererà pertanto in due specifiche direzioni:

-sviluppo, assumendo anche la diretta responsabilità e gestione, di progetti di ecoinnovazione e di attuazione di PCS di interesse delle imprese e della PA a livello regionale, come già avviene in diverse delle più importanti regioni europee; in particolare la costituzione del Laboratorio LEI potrà fornire le risorse necessarie al completamento delle diverse linee di intervento previste nel progetto PIPER sviluppato congiuntamente con ERVET per l'assessorato Ambiente della Regione Emilia-Romagna, ma che ha finora subito ritardi per le ben note restrizioni intervenute a livello di risorse pubbliche;

-analisi e valutazioni di sostenibilità a supporto di attività e progetti svolte da soggetti esterni, sia pubblici che privati e dagli altri Laboratori di LEA e con la possibilità di estendere il servizio a tutto il Tecnopolo. Il Laboratorio ECODI potrà sviluppare collaborazioni con LCA-lab, spin-off di ENEA che ha dichiarato il suo interesse ad essere ospitato nel Tecnopolo ENEA.

Studio Attività di collaborazione con le Università sia pre che post-laurea per l’assegnazione di tesi di laurea e l’ospitalità per periodi di tirocinio e stage.

Ospitalità per stage di specializzazione sia nazionali che internazionali.
Reti Il Laboratorio è pienamente inserito nella rete europea e globale della ricerca sul tema dell’ecoprogettazione e delle metodologie di valutazione della sostenibilità di prodotti, servizi, sistemi.
Collabora attivamente con:
• Centro Ricerche Comunitarie JRC IES di Ispra,
• UNEP/SETAC Life Cycle Initiative
• WBC carbon footprinting
Il Laboratorio è presente attualmente con propri delegati ed esperti in:
• Comitato interministeriale di Gestione del Piano d’azione nazionale sul Green Public Procurement e per la definizione di una strategia sulla Politica Integrata dei Prodotti'.
• Comitati UNI ed ISO per la gestione ambientale di prodotto.
• Rete Italiana di LCA, di cui è promotore e coordinatore
URL http://www.reteitalianalca.it
URL-2 http://www.calcasproject.net
URL-3 http://www.ecosmes.net
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
2.1 LCA-ECODESIGN LCA e d Ecoprogettazione
2.3 Aree ecologicamente attrezzate Aree ecologicamente attrezzate (APEA)
I Innovazione nell'Industria Innovazione nell'Industria manifatturiera

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
TRICK Il progetto TRICK, coordinato da Lanificio Piacenza Spa, è partecipato da Enea, (...) http://www.trick-project.eu 31/10/2024
Arcadia Favorire l'approccio di ciclo di vita negli appalti pubblici e acquisti verdi e (...) http://www.arcadia.enea.it 30/04/2023
LIFE MAGIS Il progetto supporta la diffusione di 'Made Green in Italy', schema promosso dal(...) http://www.lifemagis.eu 31/12/2022
GECO La Comunità Energetica Verde (GECO) è un progetto pilota che si incentrerà sul d(...) https://www.gecocommunity.it 31/08/2022
SMILE Sistema eco-industriale territoriale.
Tecnologie, strategie e strumenti di econ(...)
https://www.smileravenna.it/ 31/12/2021
EFFIGE 'Sperimentazione e diffusione del metodo Europeo sulla Product Environmental Foo(...) 30/06/2021
BF Servizi L’obiettivo del progetto è l'applicazione dei principi dell'Economia Circolare a(...) 27/05/2021
FEEDSCHOOLS Sviluppo di strumenti per l’uso efficiente dell’energia e delle risorse.(...) 31/08/2020
TEESCHOOLS Efficienza energetica degli edifici, in particolare degli edifici scolastici.(...) 31/01/2020
EC4SafeNano Sviluppare un Centro europeo di Organizzazioni che si occupi di valutazione del (...) 31/10/2019
Ricerca-Scuola Creazione piattaforma e-Learning per accesso risorse educative e didattiche, att(...) 30/10/2019
PEFMED Applicazione della Metodologia di Product Environmental Fooptprint alla filiera (...) 30/04/2019
CLIM'FOOT Clim'Foot è un progetto internazionale per ‘misurare’ e calcolare l’insieme dell(...) http://www.climfoot-project.eu/ 31/08/2018
FOOD CROSSING Individuazione di soluzioni per il riutilizzo e la valorizzazione di sottoprodot(...) 31/03/2018
TRADITOM Valutazione della sostenibilità ambientale di prodotti del settore agroindustria(...) 01/02/2018
LIFE 2014 Uso di materiali a ridotto impatto ambientale per la concia della pelle.(...) 30/09/2017
ENEL DEF Valutazione e comparazione di tecnologie per il recupero di materiali da batteri(...) 14/12/2016
EFFRIS Efficienza nell’uso delle risorse nel settore agro-alimentare(...) 30/09/2016
NANOREG Il progetto sta sviluppando linee guida per un approccio europeo condiviso sulla(...) http://nanoreg.eu/ 30/08/2016
EcoADD Il progetto mira allo scale-up di un prototipo esistente per la produzione di un(...) 01/11/2015
UNIfHY All’interno del 7° programma quadro della Comunità Europea, il progetto UNIfHY h(...) http://www.unifhy.eu/ 01/09/2015
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
SMARTAGS Il Progetto SMARTAGS intende affrontare l'applicazione di alcune tecnologie dell(...) http://www.ponrec.it/open-data/progetti/scheda-progetto?ProgettoID=5797 31/05/2015
G.EN.ESI G.EN.ESI - piattaforma software realizzata attraverso lo sviluppo di nuovi strum(...) http://www.genesi-fp7.eu/ 01/02/2015
ECO-SCP-MED Il progetto ECO-SCP-MED, durata 18 mesi, fornirà strumenti e metodi per maggiore(...) www.ecoscpmed.eu 31/12/2014
MER Il progetto MER, durata 18 mesi, vuole di rendere il green marketing uno strumen(...) http://www.merproject.eu 31/12/2014
PRESOURCE Finanziato dal programma europeo Central Europe (Fondo Europeo di Sviluppo Regio(...) http://www.presource.eu/ 30/11/2014
JRC IES The European Commission, Joint Research Centre, Institute of Environmental Scien(...) 31/08/2014
BIOMASSVAL Il progetto, finanziato dal Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Fo(...) http://sito.entecra.it/portale/cra_progetto_dettaglio.php?id_progetto=%22e4746ad2-0ad5-afd5-c13e-49fea60929b6%22&lingua=IT&opz_menu= 31/12/2013
MEID L'obiettivo dei partner di MEID è supportare il processo di sviluppo sostenibile(...) http://www.medmeid.eu 30/06/2013
VIAAI Realizzazione di un’Analisi del Ciclo di Vita (LCA) degli allevamenti zootecnici(...) 30/06/2013
LAMP Il progetto ha sviluppato un prototipo di device luminoso usando come materiale (...) http://www.lamp-project.eu/ 01/06/2013
NANOHex Il progetto ha sviluppato nanofluidi refrigeranti da applicare nei data center(...) http://www.nanohex.org/ 31/03/2013
Tygre Tygre (carburo di silicio, SiC) da pneumatici a fine vita e rottame di vetro e a(...) http://www.tygre.eu/cms/ 01/08/2012
ACT-CLEAN Il progetto ACT CLEAN ha come obiettivo principale quello di promuovere le tecno(...) http://www.act-clean.eu 01/12/2011
LISEA Il laboratorio di Ricerca industriale LISEA, avviato nel 2008 nell’ambito del Pr(...) www.lisealab.it 30/04/2011
DEPUIS Promotion and training of Standards to support environmentally friendly design.(...) standards.eu-innova.org/depuis 31/07/2009
SIAM Il progetto ha l’obiettivo di integrare i principi della sostenibilità
nella l(...)
http://www.life-siam.bologna.enea.it/ 01/10/2007
FoodManufuture The FoodManufuture project is going to perform a Conceptual Design Study to prov(...) http://www.foodmanufuture.eu
Rete Ita LCA Rete finalizzata a favorire la diffusione della metodologia LCA lo scambio di in(...) www.reteitalianalca.it


(Page top) (Zoom) MIA
Denominazione completa Inquinamento atmosferico: Modelli e caratterizzazione Inquinanti Atmosferici
Laboratorio Home page laboratorio LEA (AMBIENTE)
Descrizione dipartimento Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali
Responsabile unita Teresa La Torretta
Descrizione unita L’ambito di ricerca prioritario è costituito dallo studio dei processi atmosferici, dalla meterologia applicata e dalla modellistica numerica per l’analisi di scenari attuali e futuri di qualità dell’aria; sono considerate sia le emissioni naturali che quelle prodotte da attività antropiche. A questo si affiancano attività sperimentali per la caratterizzazione chimica e fisica dell’aerosol anche a supporto della valutazione delle performance modellistiche.
Con la linea di attività MIA, il Laboratorio si caratterizza come risorsa a disposizione della PA e delle imprese per fornire strumenti ad alta qualificazione scientifica per la valutazione dell’impatto ambientale, l’analisi dell’efficacia e dei costi e delle misure di mitigazione, l’analisi delle tendenze sia con approcci innovativi tipici dell’Integrated Assessment Modelling (IAM) sia con attività sperimentali di validazione dei modelli.
Viene inoltre previsto lo sviluppo:

- di modelli che integrino diversi media ambientali (atmosfera, acque e suolo) e di modelli di costo,

- di modelli che comprendano le interazioni fra processi stratosferici e processi troposferici, fra scala emisferica e scala regionale.

Attivita 1. Modellistica di qualità dell’aria
Sviluppo di modelli matematici per la simulazione dell’inquinamento atmosferico, l’analisi degli scenari emissivi e la valutazione dell’impatto e dei costi delle politiche per la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

Il Laboratorio ha sviluppato una complessa suite modellistica, denominata MINNI, che comprende:

• Emission Manager, modello di pre-processamento di dati emissivi di inventario (modulazione temporale, disaggregazione spaziale e speciazione chimica)

• RAMS, modello meteorologico prognostico non-idrostatico sviluppato dall’Università del Colorado NMHC analyser.

• FARM, modello Euleriano tridimensionale che tratta il trasporto, l’evoluzione chimica e la deposizione degli inquinanti

• GAINS_Italia, modello di valutazione integrata, di impatto e costi, di politiche di riduzione dell’inquinamento atmosferico, versione su scala nazionale del GAINS-Europe sviluppato da IIASA (International Institute for Applied Systems Analysis)

• RAIL (Atmospheric Inventory Link), software di accoppiamento dei diversi sistemi di classificazione delle attività che producono emissioni, che permette di portare in input alla catena modellistica uno scenario emissivo elaborato da GAINS


2. Caratterizzazione e studio del particolato atmosferico
(Attività sperimentali)
Sviluppo di metodi innovativi di campionamento ed analisi di inquinanti atmosferici sensibili per i nuovi indirizzi normativi sulla qualità dell’aria: sperimentazione di nuovi monitor per la misura oraria della frazione organica (EC,OC) e inorganica (anioni, cationi) del PM2.5.
Strumentazione di laboratorio:

• URG 9000D Ambient Ion Monitor (AIM).
• OC/EC Sunset field analyser.
• NMHC analyser.
• ENVIRON check dust monitor.
• n. 2 FAI Hydra dual sampler PM10 PM2,5.
• HV Andersen PM10.
• HV Andersen PM2,5.
• FAI SWAM monocanale PM10 PM2,5.
• Thermo Environmental Instr. Gas.
• Meteo station.
• Container trasportabile per effettuare campagne di misura dedicate.


3. Supporto scientifico allo sviluppo di policy in materia di inquinamento atmosferico
MINNI è il sistema modellistico ufficiale a supporto delle politiche nazionali del Ministero dell’Ambiente, del Territorio e del Mare (MATTM). Esso è stato applicato per determinati anni di riferimento, sull’intero territorio nazionale, per la simulazione delle concentrazioni e delle deposizioni dei principali inquinanti atmosferici (SO2, NOx, NH3, PM10, PM2,5, O3, con risoluzione spaziale di 20x20 km2 e 4x4 km2), per la valutazione dei costi e dell’efficacia di scenari emissivi alternativi.

L’attività su scala nazionale richiede elevate capacità hardware e computazionali rese disponibili dall’infrastruttura di calcolo ENEA-GRID e, in particolare, dal sistema CRESCO HPC, un complesso e strutturato cluster di macchine linux installate presso il Centro ENEA di Portici e completamente integrato nel contesto della GRID di ENEA.

Per questo riconosciuto ruolo di supporto, ENEA partecipa con propri esperti a gruppi di lavoro internazionali (ONU-ECE, UE) e nazionali sui temi della modellistica integrata, il particolato atmosferico, le reti di misura.

Le attività sistematiche sviluppate con MINNI forniscono inoltre supporto:

 al sistema della PA, in particolare Regioni, per la valutazione delle misure di mitigazione dell’inquinamento atmosferico presenti nei Piani Regionali (VAS) in termini di costi-efficacia

 al sistema della PA e delle imprese, producendo le condizioni al contorno per ulteriori discese di scala ai fini di procedure di VIA

Laboratorio Home page laboratorio LEA (AMBIENTE)
Strumentazione
  • ACSM (Aerosol Chemical Speciation Monitor)
    Monitoraggio qualità aria
    Indirizzo: ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • HIVOL PM 2.5 Dust sampler Hight Volume Tisch-Analitica PM2.5
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo;ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • PM10, PM2.5, PM1 Environmental Dust Monitor 107 massa PM10, PM2.5, PM1 distribuzione dimensionale numero 32 ch. PM diametro > 0,25 microm
    Misura continua concentrazione Inquinanti atmosferici
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo: Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • TOC analyzer Total Organic Carbon (TOC) Analyzer
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • Sunset Laboratory OC-EC Lab.Aerosol analyser
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • DIONEX ICS3000
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • Sunset Model-4 Semi-Continuous OC-EC Field Analyzer
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • URG 9000-D. Ambient Ion Monitor (AIM)
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • Contatore di particelle di PM WCPC 3785 Tsi
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • FAI HYDRA Dual Sampler PM10 PM2.5
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • Environmental Dust Monitor 107 massa PM10, PM2.5, PM1 distribuzione dimensionale numero 32 ch. PM diametro > 0,25 microm
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


  • ALPHA 115 (SYNSPEC)
    Analizzatore automatico monocanale NMHC per la determinazione di Idrocarburi metanici e non metanici
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4,Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo



  • CONTAINER MINNI
    Container attrezzato per alloggiare strumentazione da campo
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo



  • GENERATORE H2 PARKER CHROM GAS 9090
    Generatore di idrogeno PARKER
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo



  • PILS 2081
    Campionatore di aerosol "Particle Into Liquid Sampler" METRHOM
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo



  • ULTRAMICRO BILANCIA CUBIS
    Bilancia analitica di precisione SARTORIUS
    Monitoraggio qualità Aria
    Indirizzo:ENEA via Martiri di Monte Sole 4, Bologna
    Modalità di utilizzo:Utilizzo riservato solo ai ricercatori del laboratorio
    Accesso: Su preventivo


Servizi Fornitura, al sistema della PA e delle imprese, di strumenti per la valutazione dell’impatto ambientale, l’analisi dei costi delle misure di mitigazione, l’analisi delle tendenze
Sviluppo di modelli di inquinamento a varia scala, modelli di scenario economico-energetico, metodi innovativi campionamento e analisi di inquinanti atmosferici.

Lavoro Attività di collaborazione con le Università sia pre che post-laurea per l’assegnazione di tesi di laurea e l’ospitalità per periodi di tirocinio e stage.

Ospitalità per stage di specializzazione sia nazionali che internazionali.
Reti Partecipazione in qualità di partner associato al progetto Europeo ACTRIS (Aerosols, Clouds, and Trace gases Research InfraStructure Network), in particolare alla linea di attività 3 (Networking Activity 3: In-situ chemical, physical and optical properties of aerosol; Task 3.3: Implementation of sampling and analysis of organic and elemental carbon and organic tracers for source identification)

Partecipazione in qualità di rappresentante del Ministero dell’Ambiente italiano all’iniziativa FAIRMODE (Forum for AIR quality Modelling in Europe), forum europeo nell’ambito della rete EIONET dell’Agenzia Europea per l’Ambiente che ha lo scopo di scambiare esperienza e risultati sulla modellistica di qualità dell’aria, nell’ambito della Direttive Europee in materia al fine di promuoverne un uso armonizzato tra Paesi Membri.

Il Laboratorio è presente in forma stabile e consolidata in molteplici Task Force della Convenzione UNECE-Long range Transboundary Air Pollution
URL http://www.minni.org
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
2.7 Inquinamento atmosferico

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
PIZZERIE Definire i fattori emissivi di un numero di forni rappresentativi della realtà i(...) 06/12/2022
BRIC Studio integrato dell’esposizione dei lavoratori al particolato atmosferico in a(...) 15/11/2022
VISIBILITY Monitoraggio in 1 o più siti nei Parchi Nazionali italiani e valutazione dell’in(...) 30/06/2022
UNIMI Collaborazione tra ENEA e Università UNIMI ai fini della realizzazione di prove (...) 10/05/2022
CAMS 63 Sviluppo di algoritmi e programmi necessari per la composizione ottimale di osse(...) 30/03/2022
KIMAB 2 Coordinamento del Programma ICP-Materials, elaborazione di mappe territoriali de(...) 31/12/2021
VEG-GAP Strategia per fornire nuove informazioni affidabili a supporto della progettazio(...) https://www.lifeveggap.eu/ 31/12/2021
NEC Programma nazionale di controllo dell'inquinamento atmosferico, previsto dalla D(...) 29/07/2021
CAMS 50 Attività di previsione della composizione dell’atmosfera in Europa attraverso il(...) 30/06/2021
KIMAB 1 Coordinamento del Programma ICP-Materials, elaborazione di mappe territoriali de(...) 31/12/2020
MoLev Sviluppo di un prototipo strumentale per l’analisi ad elevata risoluzione tempor(...) 14/05/2020
ECOPAVE Analisi di particolato campionato nel corso della stesura di asfalti innovativi,(...) www.unimib.it 17/01/2020
ESPOCEL Prove sperimentali di laboratorio per la valutazione dell’esposizione di cellule(...) www.unimib.it 20/11/2019
BIOAVI Produzione dei Biocombustibili e loro utilizzo nel settore dell’aviazione
(...)
10/02/2019
MATTM Supporto tecnico-scientifico al MATTM nella partecipazione e nel coordinamento d(...) 31/12/2017
CAMPANIA TRASP. Supporto tecnico-scientifico ad IZSM nella realizzazione del progetto di ricerca(...) 13/12/2017
OPTECHEF Attività di studio ed analisi delle opzioni tecnologiche per l’efficienza nell’u(...) 15/05/2017
ENEL Supporto alla comunità scientifica e all'industria nazionale attraverso la forni(...) 29/09/2016
MEDHISS MED-HISS project aims at contributing to the updating and development of Europea(...) http://www.medhiss.eu 30/06/2016
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
VDS- TVN Valutazione del danno sanitario della centrale ENEL di Torre Valdaliga Nord (...) 15/04/2015
MATTM Accordo di Collaborazione con il Ministero dell’Ambiente del Territorio e della (...) 14/03/2015
ILVA-Taranto Valutazione dell’impatto sull’atmosfera delle emissioni in aria dell’acciaieria (...) 31/01/2015
Libano L’obiettivo del progetto è quello di contribuire al rafforzamento istituzionale (...) 30/06/2014
VDS Brindisi Supporto tecnico a ENEL Ricerca per l’analisi critica dello studio Valutazione d(...) 26/05/2014
VIIAS Integrazione delle competenze in materia ambientale e sanitaria per un sistema d(...) http://www.viias.it 15/03/2014
VALIMPATATM TVN Lo studio descrive l’impatto sulla qualità dell’aria della centrale ENEL di Torr(...) 28/01/2014
EPAIR2 Definizione del profilo di caratterizzazione e la composizione del particolato u(...) http://www.epiair.it 07/04/2013
MINNI Supporto scientifico al Ministero dell’Ambiente del Territorio e della Tutela de(...) http://www.minni.org 27/10/2012


(Page top) (Zoom) TIGRI
Denominazione completa Tecnologie integrate per la gestione della risorsa idrica
Laboratorio Home page laboratorio LEA (AMBIENTE)
Descrizione dipartimento Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali
Responsabile unita Luigi Petta
Descrizione unita - sviluppo di tecnologie per il risparmio e riuso dell'acqua in ambito civile,industriale e agricolo, attraverso l'analisi di settori idro-esigenti, lo studio di applicazione di tecnologie di risparmio in un settore industriale, lo studio e l'applicazione di tecnologie di risparmio e riuso delle acque nel settore civile;

- valorizzazione energetica e recupero di materie da acque reflue attraverso I'identificazione dei reflui biodegradabili più presenti sul territorio, lo studio della fattibilità di sistemi centralizzati per il trattamento dei reflui a scopo energetico. lo studio della produzione di molecole di interesse commerciale da reflui;

- sviluppo di tecnologie per la riduzione dell'inquinamento da reflui agricoli, industriali e civili e per la tutela dei corpi idrici ricettori attraverso la valutazione
dell'utilizzo di sistemi depurativi di tipo estensivo nella gestione delle acque di run-off urbano e agricolo, lo studio della rimozione di composti organici pericolosi dalle acque reflue e la gestione intelligente di impianti di depurazione.
Attivita 1) Rimozione degli inquinanti dalle acque reflue e recupero energetico
Attività di studio, ricerca, sviluppo, applicazione e trasferimento di tecnologie e metodologie per il trattamento delle acque reflue civili urbane e di origine agricola a scopo depurativo.
Studio di gestione automatica degli impianti di depurazione, e recupero energetico mediante produzione di biogas, idrogeno ed elettricità.
Applicazione di tecniche depurative di tipo naturale per piccole comunità.

2) Riduzione dei consumi idrici nel settore civile e nell’industria e riuso delle acque
Studio e sviluppo di metodiche di raccolta differenziata delle acque reflue nei settori economici, al fine di favorire la riduzione dei consumi idrici mediante incremento del riuso diretto ed indiretto. Studio di bilanci idrici aziendali al fine di ridurre l’impatto idrico.

3) Tecniche naturali per la gestione delle acque di run-off
Studio e applicazione di tecniche naturali per il trattamento e la gestione delle acque di run-off urbano al fine di prevenire l’inquinamento e fenomeni di inondazione del corpo idrico recettore. Promozione di aree verdi ad uso plurimo.

4) Ecologia delle acque
Studio delle dinamiche dei contaminanti azotati per valutare la potenzialità di inquinamento delle acque superficiali e sotterranee nelle attività antropiche. Campionamenti ed analisi dei principali inquinanti azotati e misure chimico-fisiche nelle acque. Determinazione del rapporto isotopico dell’azoto al fine di determinare quali attività sono all’origine prevalente della presenza degli inquinanti e come intervenire per minimizzarla.
Laboratorio Home page laboratorio LEA (AMBIENTE)
Strumentazione • Analizzatore TOC (determinazione di Carbonio Organico Totale) SHIMADZU V CPH e modulo per campioni solidi SSM-5000°
Analizzatore TOC per la determinazione di Carbonio Organico Totale, in campioni liquidi e solidi. Permette di verificare l’efficacia di rimozione dei composti organici in matrici liquide e solide.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Gascromatografo con rivelatori a ionizzazione di fiamma (FID) e termoconducibilità (TCD) Gascromatografo AGILENT 7820 A
Separazione e determinazione quantitativa di miscele di composti organici in campioni provenienti da processi di trattamento di reflui e fanghi.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Spettrofotometro UV-visibile HACH DR 3900
Tramite spettrofotometria UV-visibile vengono effettuate le determinazioni di parametri importanti per il controllo dei processi di trattamento delle acque.
Usualmente si eseguono analisi in cuvetta, con kit appositi forniti dal costruttore.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Spettrometro FTIR (Infrarosso in Trasformata di Fourier) Thermo Fisher Scientific Nicolet 6700
Lo strumento è provvisto di accessorio per analisi ATR (Riflettanza Totale Attenuata) con cristallo di diamante, idoneo per l’analisi di campioni solidi, liquidi, gel e in pasta.
Utilizzato per identificare plastiche e fibre in campioni provenienti da trattamenti di acque e reflui.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Gascromatografo con rivelatore a spettrometria di massa Agilent 6098 (GC) e 5973 (Spettrometro di Massa)
Separazione e determinazione quali-quantitativa di miscele di composti organici in campioni provenienti da processi di trattamento di reflui e fanghi.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Cromatografo ionico DIONEX DX 500
Il metodo è basato sulla determinazione simultanea di specie ioniche mediante cromatografia liquida. La tecnica si basa sulla separazione degli analiti tramite colonna di scambio ionico, sfruttando la diversa affinità per la fase stazionaria.
Lo strumento è equipaggiato con colonna e pre-colonna, soppressore autorigenerante e rivelatore conduttimetrico.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Spettrometro di massa + CHN SERCON (ex PDZ Europe) + ANCA 20-20 –NT
Lo strumento è costituito da due unità: CHN e Spettrometro di massa.
L’analisi viene effettuata su matrici ambientali solide e permette la determinazione degli isotopi di carbonio e azoto. Tramite combustione, seguita da riduzione, il biossido di carbonio e l’azoto elementare prodotti vengono sottoposti a determinazione in spettrometria di massa per stabilire i rapporti isotopici (IRMS ovvero 'Isotope ratio mass spectrometry).
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• pHmetro Crison BASIC 20
Permette di determinare il pH di campioni liquidi mediante elettrodo selettivo combinato a membrana di vetro.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Sistema automatizzato per la valutazione del potenziale biochimico di metanazione (Automatic Methane Potential Test System) Bioprocess Control AMPTS II
La determinazione del BMP serve a quantificare il grado di 'biodegradabilità' anaerobica di matrici provenienti dai settori zootecnico e agroindustriale.
La quantificazione del biogas prodotto viene effettuata attraverso un sistema completamente automatizzato (AMPTS II) dotato di PC per l’acquisizione dei dati in tempo reale. La procedura sperimentale segue il protocollo fornito dalla ditta costruttrice e quello previsto dalla norma UNI/TS 11703:2018.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129

• Generatore di idrogeno CLAIND HyGen 400 serie BREZZA
Produzione elettrolitica di idrogeno per l’alimentazione dei rivelatori FID e come carrier per analisi gascromatografiche.
L’accesso è riservato al personale autorizzato.
ENEA C. R. Bologna – Laboratorio LEA Via Martiri di Monte Sole 4 - Bologna – 40129
Servizi - Analisi dei settori di attività di interesse;
- studio e sviluppo di tecnologie, componenti e sistemi appropriati al settore di riferimento;
- Sviluppo di prodotti e applicazioni di interesse commerciale.
- Applicazione di sistemi per la riduzione dei consumi idrici nelle abitazioni civili, riduzione dei consumi idrici nell’industria tessile, produzione di energia da reflui agroindustriali e d agricoli


Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
2.5 Trattamento reflui
2.8 Economia circolare Economia circolare

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
BioUP4Sludge BioUP4Sludge ha come obiettivo principale l’incremento della sostenibilità ambie(...) https://industria.enea.it/proof-of-concept 31/12/2021
VALUE CE-IN Valorizzazione catena trattamento depurativo reflui municipali e industriali in (...) 04/07/2021
ACT Linee guida per l'efficienza energetica negli impianti di trattamento reflui(...) 31/08/2019
PAR 2015-2017 Accordo di Programma fra Ministero dello Sviluppo Economico ed ENEA in attuazion(...) 30/06/2019
HERA LABELLING Classificazione e labelling energetico di impianti di depurazione(...) 28/02/2019
HERA ZEP Ottimizzazione energetica funzionale impianti di depurazione municipali(...) 28/02/2019
+GAS Il progetto propone un sistema di accumulo energetico per convertire i picchi di(...) 31/12/2018
ACT Linee guida per la produzione di energia dalla depurazione delle acque(...) 31/12/2018
COMMISS. ACQUE Accordo Quadro con Commissario Straordinario Unico di Governo (DPCM 26/04/2017) (...) 31/10/2018
GoBioM obiettivo prioritario e l'ottimizzazione della tecnologia di upgrading del bioga(...) http://gobiom.crpa.it 31/05/2018
GST4Water Messa a punto di soluzioni hardware e software che consentano un utilizzo consap(...) 31/03/2018
AD NATUR The LIFE ADNATUR project aims to demonstrate an innovative and environmentally f(...) http://www.adnatur.com 30/09/2015
SustainWaterMED L’azione è finalizzata a promuovere la gestione integrata delle risorse idriche (...) 31/07/2015
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
SWIM A Regional Technical Assistance Programme launched by the European Commission to(...) http://swim-sustain-water.eu/index.php?id=251 31/12/2014
Libano L’obiettivo del progetto è quello di contribuire al rafforzamento istituzionale (...) 30/06/2014
ECOSIC Il Progetto strategico 'Ecoinnovazione per la Sicilia' mira a favorire la tutela(...) http://www.uttamb.enea.it/progetti/ecoinnovazionesicilia 30/04/2014
AquaFit4Use La gestione dell'acqua è un fattore sempre più importante per l'industria. Il pr(...) http://www.aquafit4use.eu 30/06/2012
SWITCH4FOOD L'industria alimentare è di primaria importanza nell'economia Europea. SWITCH4FO(...) http://www.s4food.eu/ 31/05/2012
LISEA Il laboratorio di Ricerca industriale LISEA, avviato nel 2008 nell’ambito del Pr(...) www.lisealab.it 30/04/2011


  Laboratorio  Home page laboratorio TEMAF (MATERIALI) (2 record; click qui per nascondere/visualizzare)

(Page top) (Zoom) SAFE
Denominazione completa SAFE (Sicurezza e sostenibilità di infrastrutture, impianti ed edifici con approccio multi rischio: sismico, incendio , impatto, etc.)
Laboratorio Home page laboratorio TEMAF (MATERIALI)
Descrizione dipartimento Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali
Responsabile unita Stefania Bruni
Descrizione unita Protezione sismica di edifici, incluso il patrimonio culturale, gli edifici strategici e gli impianti industriali a rischio di incidente rilevante. Attività di prevenzione dei rischi naturali. Strategie per l’incremento della resilienza. Diagnostica non distruttiva per lo studio dei materiali di varia tipologia. Telerilevamento e analisi di immagini satellitari.
Attivita
  • Analisi numeriche di strutture e componenti mediante realizzazione di modelli FEM e proposte di intervento tramite metodologie, sistemi e dispositivi innovativi (per esempio isolamento sismico).
  • Realizzazione di sistemi informatici su base WebGIS per smartphone e tablet per la classificazione e lo studio dei beni culturali, nonché per la valutazione di danno/vulnerabilità e proposte di intervento.
  • Analisi dei materiali tramite microscopio elettronico a scansione (SEM) e microanalisi elettronica (EDXRS) per lo studio della morfologia e della composizione chimica di materiali solidi e liquidi in diversi campi: per esempio nelle industrie (meccaniche, tessili, alimentari, manifatturiere, farmaceutiche, ecc.), in ambiente (monitoraggio e controllo), nel settore energetico (biomasse, ecc.).
  • Caratterizzazione meccanica dei materiali anche in situ mediante prove non distruttive.
  • Conoscenza del territorio e realizzazione di prodotti cartografici digitali a supporto della gestione del bene architettonico tramite l’analisi di immagini telerilevate ad alta risoluzione acquisite da velivoli radiocomandati. Validazione di dati satellitari ad alta risoluzione.

Laboratorio Home page laboratorio TEMAF (MATERIALI)
Strumentazione • Microscopio elettronico a scansione, modello Inspect S della serie Quanta.
• Microanalisi elettronica modello Falcon
• Analizzatore di immagine
• Sputtering coater (EDWARDS)
• Stereomicroscopio Wild Type 126269 Heerbrugg Leitz Switzerland

Indirizzo: Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’'accesso per analisi campioni e gestione hardware e software.

• Resistograph RESI F400

Indirizzo: Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: su preventivo
strumento portatile da trasportare per indagini in situ

Servizi
  • Sviluppa sistemi e tecnologie antisismiche innovative ed effettua attività di consulenza.
  • Esegue analisi di resilienza del costruito, anche mediante campagne in sito con il supporto digitale di building inventories, database geo-referenziati e modellazione 3D.
  • Esegue analisi diagnostiche sui materiali del patrimonio costruito mediante prove non distruttive sia in sito che in laboratorio.
  • Analisi di campioni di materiali di vario tipo, senza trattamenti di preparazione e di metallizzazione (tali e quali) tramite:
  • osservazione della struttura/morfologia (fratture, saldature, etc.) al microscopio elettronico a scansione (SEM);
  • analisi chimica degli elementi mediante microanalisi elettronica (EDXRS);
  • analisi di immagine per misure dimensionali.
  • Telerilevamento e analisi di immagini satellitari.
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
1.6 Sismica, sicurezza e sostenibilità infrastrutture
5.2.1 Diagnostica non distruttiva per lo studio dei materiali Analisi dei materiali tramite il microscopio elettronico a scansione e microanalisi elettronica e caratterizzazione dei materiali in situ mediante prove non distruttive.


(Page top) (Zoom) TEMAF
Denominazione completa Ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione nel settore dei materiali ceramici avanzati
Laboratorio Home page laboratorio TEMAF (MATERIALI)
Descrizione dipartimento Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali
Responsabile unita Giuseppe Magnani
Laboratorio Home page laboratorio TEMAF (MATERIALI)
URL TEMAF il sito (www.enea.it/it/laboratorio-faenza)
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
5.1 Materiali ceramici Ricerca, sviluppo e ingegnerizzazione nel settore dei materiali ceramici avanzati


  Laboratorio  Home page laboratorio Tracciabilità (4 record; click qui per nascondere/visualizzare)

(Page top) (Zoom) MOSI
Denominazione completa Modellistica e simulazione
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Descrizione dipartimento Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare (FSN)
Divisione Sicurezza e sostenibilità del nucleare (SICNUC)
Laboratorio Metodi e Tecnologie per la sciurezza nucleare, il monitoraggio e la tracciabilità (TNMT)

Sicurezza e sostenibilità del nucleare da fissione e da fusione e delle sue applicazioni non energetiche, promozione della competitività delle imprese che operano nel settore nucleare e rafforzamento della sostenibilità delle applicazioni nucleari. Questa in sintesi la mission della divisione Sicurezza e Sostenibilità del Nucleare del dipartimento FSN.
Responsabile unita Sergio Lo Meo
Descrizione unita L’ambito di ricerca prioritario è costituito da simulazioni e modellizzazioni nel campo dei materiali e trasporto ambientale.
Attivita Le attività si articoleranno su due direttrici:

- Modellistica:
. Modellizzazione trasporto radionuclidi nel sottosuolo (es. deposito di rifiuti radioattivi): codici AMBER e TOUGH2;
. Modellizzazione molecolare di materiali avanzati con QuantumEspresso (progettazione SUPER).

- Simulazioni utilizzando il "toolkit" Geant4 all'interno di tre differenti settori scientifici disciplinari:
. Fisica Sperimentale delle Alte Energie: "upgrade" della geometria del Sistema Muoni della Collaborazione CMS;
. Fisica Nucleare: sviluppo di rivelatori per il monitoraggio di rifiuti radioattivi;
. Fisica Applicata: sviluppo di rivelatori per "Medical Imaging".
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Immagine
Interessi ENERGIA
AMBIENTE
MATERIALI
Strumentazione SOFTWARE PER MODELLISICA:
- AMBER
- TOUGH
- Quantum Espresso

SOFTWARE PER SIMULAZIONI:
- Monte Carlo "Geant4" https://geant4.web.cern.ch/
- Software per analisi dati "Root" https://root.cern/
- Software per visualizzazione Geometria CMS "cmsShow" https://twiki.cern.ch/twiki/bin/view/CMSPublic/WorkBookFireworks
Servizi Con la linea di attività, il Laboratorio si caratterizza come risorsa a disposizione della PA, degli Organi di Controllo e delle imprese per fornire strumenti ad alta qualificazione scientifica per la modellizzazione e simulazione nel campo dell’analisi dei materiali e del trasporto ambientale.

- Modellizzazioni applicando il codice di calcolo AMBER o TOUGH
- Simulazioni Monte Carlo "Geant4"
- Analisi dati di simulazioni mediante il software "Root"
- Visualizzazione Geometria CMS "cmsShow"
Studio Attività di collaborazione con le Università sia pre che post-laurea per l’assegnazione di tesi di laurea e l’ospitalità per periodi di tirocinio e stage.
Immagine  Foto2: Utilizzo del codice AMBER per la simulazione del rilascio di 14C, 137Cs, 234U da un deposito superficiale di rifiuti radioattivi
Lavoro L’ENEA, quale Ente di diritto pubblico nazionale finalizzato alla ricerca, ai sensi di legge, seleziona il personale da assumere, a qualsiasi titolo, esclusivamente mediante procedura concorsuale ad evidenza pubblica: https://www.enea.it/it/opportunita/lavoro
Reti Per rafforzare la capacità progettuale, di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico nel più ampio contesto globale, il Laboratorio Tracciabilità sviluppa specifiche attività di RELAZIONI CON L'UNIONE EUROPEA e di RELAZIONI INTERNAZIONALI.
URL https://ricercanucleare.enea.it/
URL-2 https://www.enea.it/it
Siti WEB correlati https://www.kep.enea.it/tematiche-tecnologiche/biotecnologie-per-la-salute-e-l-agroindustria.html
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
3.6.1 Simulazione sistemi complessi
S Divulgazione scientifica Iniziative di vario genere per la Divulgazione scientifica

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
MICADO Soluzione economica per la caratterizzazione non distruttiva di scorie nucleari,(...) https://www.micado-project.eu/ 31/05/2022


(Page top) (Zoom) NUCAP
Denominazione completa Applicazioni nucleari per sicurezza e salute
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Descrizione dipartimento Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare (FSN)
Divisione Sicurezza e sostenibilità del nucleare (SICNUC)
Laboratorio Metodi e Tecnologie per la sciurezza nucleare, il monitoraggio e la tracciabilità (TNMT)

Sicurezza e sostenibilità del nucleare da fissione e da fusione e delle sue applicazioni non energetiche, promozione della competitività delle imprese che operano nel settore nucleare e rafforzamento della sostenibilità delle applicazioni nucleari. Questa in sintesi la mission della divisione Sicurezza e Sostenibilità del Nucleare del dipartimento FSN.
Responsabile unita Barbara Ferrucci
Descrizione unita L’ambito di ricerca prioritario è costituito dalle attività del CTBT e dall’utilizzo di analisi spettrometriche per applicazioni nucleari.
Attivita Le attività si articoleranno su due direttrici:

- CTBT (Comprehensive Nuclear Test Ban Treaty):
. supporto tecnico al Ministero degli Affari Esteri (MAE - legge 15 dicembre 1998, n. 484, così come modificata dalla L. 24 luglio 2003 n. 197) nella verifica dell’applicazione del Trattato per il bando totale degli esperimenti nucleari;
. nell’ambito del Centro Nazionale Dati (NDC), il Laboratorio è responsabile dell’analisi dati provenienti dalla rete di rilevamento di radionuclidi (particolato e gas nobili) in grado di fornire elementi di certezza sul fatto che un test nucleare sia avvenuto o meno;
. autovalutazione sulla capacità di fare analisi forense in ambito nucleare (Self Assessment);
. cattura ed analisi di gas nobili radioattivi, quali il Radon per tutte le problematiche connesse all’emanazione dai materiali da costruzione; Kripto e Xeno usati come traccianti per analisi ambientali in grado di evidenziare anomalie negli impianti nucleari (sia medicali che di potenza) nonché per il controllo delle attività nucleari illecite.

- Applicazioni nucleari al medicale: applicazioni della spettroscopia X e gamma in ambito medicale.
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Interessi AMBIENTE
MATERIALI
Strumentazione - Spettrometro gamma portatile ad alta purezza germanio (HPGe) per analisi in situ o in laboratorio di materiale contenete isotopi radioattivi.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati
Servizi Con la linea di attività, il Laboratorio si caratterizza come risorsa a disposizione della PA, degli Organi di Controllo e delle imprese per fornire strumenti ad alta qualificazione scientifica per la valutazione della sicurezza chimica, radiologica e nucleare in ambito ambientale.
Studio Attività di collaborazione con le Università sia pre che post-laurea per l’assegnazione di tesi di laurea e l’ospitalità per periodi di tirocinio e stage.
Lavoro L’ENEA, quale Ente di diritto pubblico nazionale finalizzato alla ricerca, ai sensi di legge, seleziona il personale da assumere, a qualsiasi titolo, esclusivamente mediante procedura concorsuale ad evidenza pubblica: https://www.enea.it/it/opportunita/lavoro
Reti Per rafforzare la capacità progettuale, di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico nel più ampio contesto globale, il Laboratorio Tracciabilità sviluppa specifiche attività di RELAZIONI CON L'UNIONE EUROPEA e di RELAZIONI INTERNAZIONALI.
URL https://ricercanucleare.enea.it/
URL-2 https://www.enea.it/it
Siti WEB correlati https://www.kep.enea.it/tematiche-tecnologiche/biotecnologie-per-la-salute-e-l-agroindustria.html
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
4 TECNICHE ISOTOPICHE
S Divulgazione scientifica Iniziative di vario genere per la Divulgazione scientifica

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
CTBTO Supporto tecnico al Ministero degli Affari Esteri (MAE - legge 15 dicembre 1998,(...) https://www.ctbto.org/ 31/12/2050
CBRN Caratterizzazione nucleare per il controllo delle attività nucleari illecite o p(...) http://www.mastercbrn.com/ 31/12/2030
INCLUDING Scopo del progetto è quello di creare una Federazione di training facilities per(...) https://including-cluster.eu/ 31/07/2024


(Page top) (Zoom) RADEC
Denominazione completa Radioecologia
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Descrizione dipartimento Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare (FSN)
Divisione Sicurezza e sostenibilità del nucleare (SICNUC)
Laboratorio Metodi e Tecnologie per la sciurezza nucleare, il monitoraggio e la tracciabilità (TNMT)

Sicurezza e sostenibilità del nucleare da fissione e da fusione e delle sue applicazioni non energetiche, promozione della competitività delle imprese che operano nel settore nucleare e rafforzamento della sostenibilità delle applicazioni nucleari. Questa in sintesi la mission della divisione Sicurezza e Sostenibilità del Nucleare del dipartimento FSN.
Responsabile unita Stefano Salvi
Descrizione unita L’ambito di ricerca prioritario è basato su analisi ambientali e radiometriche per assicurare la sicurezza ambientale.
Attivita Le attività si articoleranno su due direttrici:

- Analisi ambientali:
. sensoristica per il monitoraggio ed analisi isotopiche delle emanazioni aeriformi in ambiente in generale o nello specifico da un deposito di rifiuti radioattivi (stoccaggio e deposito) e creazione di una banca dati ambientale (Environmental Specimen Bank);
. cattura della CO2 emessa da impianti industriali e nucleari (di potenza e medicali) e termovalorizzatori;
. analisi di frazionamento isotopico 13C/12C e di 14C per la determinazione dell’origine del combustibile e la quantificazione del rapporto tra frazione biobased e componente fossile;
. quantificazione del trizio nelle acque di falda o superficiali per la caratterizzazione di inquinamento antropico.

- Radiometria:
. analisi radiometriche su richiesta in matrici ambientali, alimentari ed industriali per la determinazione del contenuto di radioattività;
. utilizzo di isotopi radioattivi come traccianti per lo studio e la valutazione di processi ambientali in vari ecosistemi;
. analisi di radioisotopi in traccia per sorveglianza fisica e caratterizzazione dei materiali durante lo smantellamento di impianti nucleari;
. monitoraggio e sorveglianza radiometrica in caso di incidente nucleare.
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Immagine  Foto: Linea di sintesi del benzene per la preparazione dei campioni per analisi di 14C, presso il centro di Bologna.
Interessi ENERGIA
AMBIENTE
Strumentazione - Impianto sintesi benzene per radiocarbonio
Certificazione frazione 'biobased' dei prodotti secondo la norma UNI15747, datazione di reperti con il metodo del 14C, analisi ambientali
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio

- Spettrometri beta a basso fondo Quantulus
Analisi di 14C su campioni preparati nell’impianto benzene, analisi di radionuclidi nelle acque
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati

- Campionatore HAGUE per misure di radiocarbonio in atmosfera, permette di catturare sia il carbonio presente nella forma più ossidata (CO2) sia il carbonio presente in forme non completamente ossidate o addirittura ridotte (CH4) in atmosfera.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati, campionatore portatile da trasportare per analisi in situ.

- Spettrometro laser LosGatos
Analisi della CO2 atmosferica degli isotopi del Carbonio (δ13C, δ18O, H2O), determinazione di δ13C e δ18O, nonché frazioni molari (concentrazioni) di anidride carbonica (CO2) e vapore acqueo con grande precisione e velocità di misura fino a 1 hertz
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati, campionatore portatile da trasportare per analisi in situ.

- Sensoristica NUVAP per il monitoraggio continuo di 26 parametri ambientali.
Determinazione online di campi magnetici a bassa ed alta frequenza, gas radon, radiazioni nucleari ionizzanti, anidride carbonica (CO2), monossido di carbonio (CO), metano (CH4), composti organici volatili (VOC), qualità dell'aria, presenza o meno di polveri/fumo, inquinamento acustico ad alta frequenza, qualità dell'acqua (cloro, durezza, alcalinità, Ph, nitriti e nitrati, temperatura, umidità, presenza o meno di formaldeide.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati, campionatore portatile da trasportare per analisi in situ.

- Sistema sorgente LED per uso forensico.
Torcia a 440nm di sorgente filtrata per la visualizzazione di tracce organiche su qualsiasi tipo di matrice (uso forensico).
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, strumento portatile da trasportare per analisi in situ.

- Spettrometro gamma portatile ad alta purezza germanio (HPGe) per analisi in situ o in laboratorio di materiale contenete isotopi radioattivi.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati.
Servizi Con la linea di attività, il Laboratorio si caratterizza come risorsa a disposizione della PA, degli Organi di Controllo e delle imprese per fornire strumenti ad alta qualificazione scientifica per la valutazione della sicurezza ambientale.

- Analisi ambientali per il monitoraggio ed analisi isotopiche delle emanazioni aeriformi;
- Analisi di frazionamento isotopico 13C/12C e di 14C per la determinazione dell’origine del combustibile
- Analisi di 14C per la quantificazione del rapporto tra frazione biobased e componente fossile;
- Analisi del trizio nelle acque di falda o superficiali per la caratterizzazione di inquinamento antropico.
- Analisi radiometriche in matrici ambientali, alimentari ed industriali per la determinazione del contenuto di radioattività.
Studio Attività di collaborazione con le Università sia pre che post-laurea per l’assegnazione di tesi di laurea e l’ospitalità per periodi di tirocinio e stage.
Lavoro L’ENEA, quale Ente di diritto pubblico nazionale finalizzato alla ricerca, ai sensi di legge, seleziona il personale da assumere, a qualsiasi titolo, esclusivamente mediante procedura concorsuale ad evidenza pubblica: https://www.enea.it/it/opportunita/lavoro
Reti Per rafforzare la capacità progettuale, di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico nel più ampio contesto globale, il Laboratorio Tracciabilità sviluppa specifiche attività di RELAZIONI CON L'UNIONE EUROPEA e di RELAZIONI INTERNAZIONALI.
URL https://ricercanucleare.enea.it/
URL-2 https://www.enea.it/it
Siti WEB correlati https://www.kep.enea.it/tematiche-tecnologiche/biotecnologie-per-la-salute-e-l-agroindustria.html
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
4.1 Analisi isotopiche emanazioni aeriformi
S Divulgazione scientifica Iniziative di vario genere per la Divulgazione scientifica

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
RAFAEL RAFAEL mira a realizzare un sistema di analisi e previsione del rischio di event(...) https://ict.enea.it/rafael/ 31/12/2020
O.A.08 Supporto per lo studio delle modalità di qualifica di un processo di condizionam(...) 20/03/2018
O.A.10 Stato di avanzamento delle attività e primi risultati ottenuti consistenti nella(...) 20/03/2018
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
Radiocarbonio Commessa servizio Geologico Regione Emilia-Romagna: "Analisi al radiocarbonio su(...) 31/01/2011


(Page top) (Zoom) TRACK
Denominazione completa Tracciabilità/rintracciabilità di prodotti e processi
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Descrizione dipartimento Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare (FSN)
Divisione Sicurezza e sostenibilità del nucleare (SICNUC)
Laboratorio Metodi e Tecnologie per la sciurezza nucleare, il monitoraggio e la tracciabilità (TNMT)

Sicurezza e sostenibilità del nucleare da fissione e da fusione e delle sue applicazioni non energetiche, promozione della competitività delle imprese che operano nel settore nucleare e rafforzamento della sostenibilità delle applicazioni nucleari. Questa in sintesi la mission della divisione Sicurezza e Sostenibilità del Nucleare del dipartimento FSN.
Responsabile unita Alberto Ubaldini
Descrizione unita L’ambito di ricerca prioritario è costituito dall’utilizzare analisi isotopiche e radiometriche per offrire servizi innovativi alle imprese.
Attivita Le attività si articoleranno sulle seguenti direttrici:

- Agrifood: utilizzo della spettrometria di massa sugli isotopi pesanti per tracciare l’origine dei prodotti agroalimentari per l’identificazione delle frodi riguardanti l’utilizzo di materie prime e processi diversi da quelli dichiarati e per l’identificazione di possibili contaminanti dovuti o a cause naturali o antropiche (inquinamento o fertilizzanti) che possono compromettere la qualità dell’alimento.

- CBRN forense:
. safety and security: caratterizzazione chimica, radiologica e nucleare per il controllo delle attività nucleari illecite o per la caratterizzazione della concentrazione di radioisotopi in ambiente o nel cibo (spettrometria gamma) per la salvaguardia dell’uomo e dell’ambiente.
. sviluppo della serie Galaxy Serpent, esercizi virtuali incentrati sullo sviluppo delle biblioteche nazionali di materiale nucleare forense (NNFL);

- Analisi isotopiche: utilizzo della spettrometria di massa su isotopi stabili e radioattivi e della spettrometria beta per analisi di dettaglio, tra cui:
. analisi per la caratterizzazione dei materiali di rivestimento dei cask per i rifiuti radioattivi;
. quantificazione del biobased (d13C e 14C) nei materiali;
. datazioni (14C).

- Materiali: caratterizzazione molecolare attraverso la spettroscopia Raman e analisi chimiche per l’identificazione dei materiali.
Laboratorio Home page laboratorio Tracciabilità
Interessi ENERGIA
AMBIENTE
MATERIALI
AGROINDUSTRIALE
Strumentazione - Spettrometro di massa triplo quadrupolo: Determinazioni d’origine di prodotti agro-alimentari, analisi isotopiche a bassi livelli negli alimenti e nei campioni ambientali c/o ENEA località Brasimone Camugnano Bologna Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati.

- Combustore Elementare CN: Analisi elementare di Carbonio e Azoto in campioni di matrice ambientale e alimentare mediante combustione e successiva separazione dei composti contenenti C e N. c/o ENEA Bologna Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati.

- Spettrometro laser LosGatos
Analisi della CO2 atmosferica degli isotopi del Carbonio (δ13C, δ18O, H2O), determinazione di δ13C e δ18O, nonché frazioni molari (concentrazioni) di anidride carbonica (CO2) e vapore acqueo con grande precisione e velocità di misura fino a 1 hertz
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati, campionatore portatile da trasportare per analisi in situ.

- Impianto sintesi benzene per radiocarbonio
Certificazione frazione 'biobased' dei prodotti secondo la norma UNI15747, datazione di reperti con il metodo del 14C, analisi ambientali
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio

- Spettrometri beta a basso fondo Quantulus
Analisi di 14C su campioni preparati nell’impianto benzene, analisi di radionuclidi nelle acque
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati

- Spettrometro gamma portatile ad alta purezza germanio (HPGe) per analisi in situ o in laboratorio di materiale contenete isotopi radioattivi.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati.

- Spettroscopia Raman
Analisi molecolare di campioni solidi e liquidi di diversa matrice.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, consentito l’accesso per analisi dati, campionatore portatile da trasportare per analisi in situ.

- Sistema sorgente LED per uso forensico.
Torcia a 440nm di sorgente filtrata per la visualizzazione di tracce organiche su qualsiasi tipo di matrice (uso forensico). Nell'agrofood, osservazioni di campioni liquidi per mutamenti del colore se sottoposti a tale sorgente.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio, strumento portatile da trasportare per analisi in situ.

- pHmetro Crison BASIC 20
Per la determinazione del pH di campioni liquidi mediante elettrodo selettivo combinato a membrana di vetro.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio.

- ECmeter Crison BASIC 30
Per la determinazione della conduttività di campioni liquidi mediante elettrodo selettivo combinato a membrana di vetro.
c/o ENEA, via Martiri di Monte Sole, 4, 40129, Bologna
Modalità di utilizzo: Tariffario e su preventivo
Accesso: Accesso riservato solo ai ricercatori del laboratorio.
Servizi Il Laboratorio si caratterizza come risorsa a disposizione della PA, degli Organi di Controllo, delle imprese e dei consumatori per fornire strumenti ad alta qualificazione scientifica per la valutazione della sicurezza alimentare e ambientale.

- Tracciare dei prodotti agroalimentari tramite spettrometria di massa triplo quadrupolo, CN e tecniche radiometriche;
- Analisi isotopiche per la caratterizzazione dei materiali di rivestimento dei cask per i rifiuti radioattivi;
- Datazioni (14C);
- Caratterizzazione molecolare dei materiali tramite spettroscopia Raman e analisi chimiche.
Studio Attività di collaborazione con le Università sia per Dottorati di Ricerca, che per attività pre e post-laurea per l’assegnazione di tesi di laurea e l’ospitalità per periodi di tirocinio e stage.
Immagine  Foto2: Camera bianca per analisi isotopiche con lo spettrometro di massa triplo quadrupolo, presso il centro del Brasimone.
Lavoro L’ENEA, quale Ente di diritto pubblico nazionale finalizzato alla ricerca, ai sensi di legge, seleziona il personale da assumere, a qualsiasi titolo, esclusivamente mediante procedura concorsuale ad evidenza pubblica: https://www.enea.it/it/opportunita/lavoro
Reti Per rafforzare la capacità progettuale, di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico nel più ampio contesto globale, il Laboratorio Tracciabilità sviluppa specifiche attività di RELAZIONI CON L'UNIONE EUROPEA e di RELAZIONI INTERNAZIONALI.
URL https://ricercanucleare.enea.it/
URL-2 https://www.enea.it/it
Siti WEB correlati https://www.kep.enea.it/tematiche-tecnologiche/biotecnologie-per-la-salute-e-l-agroindustria.html
Topic di ricerca collegati
Codice Topic di ricerca Descrizione
4 TECNICHE ISOTOPICHE
4.2 Rintracciabilita-tracciabilità prodotti e processi
S Divulgazione scientifica Iniziative di vario genere per la Divulgazione scientifica

Partecipazione a Progetti
Acronimo Abstract URL Conclusione
Regions4Food https://www.interregeurope.eu/regions4food/ 31/05/2023
CHANCE CHANCE mira ad affrontare il problema ancora irrisolto e specifico della caratte(...) http://chance-h2020.eu/en 31/05/2021
MODERN 2020 Il progetto Modern2020 mira a fornire i mezzi per sviluppare e attuare un progra(...) http://www.modern2020.eu/ 30/05/2019
CBRN 2 Supporto scientifico di ENEA allo sviluppo delle capacità tecniche dei Segretari(...) 17/04/2019
CAST Il progetto CAST è stato proposto nel novembre 2012, nell’ambito della call FP7-(...) http://www.projectcast.eu 31/03/2018
TECNOPOLO Realizzazione di 4 laboratori regionali di ricerca industriale nel Tecnopolo di (...) http://www.tecnopolo.enea.it 30/06/2015
CBRN13 A seguito della valutazione dei bisogni e sulla base di discussioni con i paesi,(...) 31/12/2014
Project31 Sviluppare una rete sostenibile di università e istituti di ricerca per rafforza(...) 31/12/2014
CBRN Redazione di rapporti per la CE sulla situazione riscontrata nei seminari e pres(...) 04/01/2010
Datazione 14C Commessa Consiglio Nazionale delle Ricerche per Analisi (datazioni) al radiocarb(...) 31/05/2009
METROFOOD METROFOOD-RI è un progetto europeo di infrastrutture di ricerca denominato 'Emer(...) http://www.metrofood.eu/


POR FESR

logo rete


" logo Fondo coesione europea



Condividi questa pagina con

LinkedIN share Facebook share condividi
Dichiarazione di accessibilità 6d66ae69-c6fd-4cb9-b536-be3fdfb0144c